"Lettera a Paolo Borsellino". CSM archivia procedura trasferimento per Scarpinato

635

Roberto ScarpinatoIl Plenum del Csm ha votato l’archiviazione della pratica relativa alle dichiarazioni del Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Caltanissetta, Roberto Scarpinato. La procedura disciplinare scaturì dalla “Lettera a Paolo Borsellino” in cui Scarpinato manifestava imbarazzo per la presenza alle commemorazioni di via D’Amelio di rappresentanti di pubbliche istituzioni che non erano esonerati da quel puzzo morale del compromesso di cui Borsellino parlava prima di morire. Sulla votazione si sono astenuti i laici del centro destra e della Lega, oltre che il procuratore generale della Cassazione. “Toni di inusitata aggressività, che travalicano ogni possibile emozione”, aveva detto il laico del Pdl Nicolò Zanon, sollevando la richiesta di una pratica di trasferimento. Di opinione diversa Paolo Carfì, togato di Area, il cartello di sinistra delle toghe: “Scarpinato non ha lanciato generiche accuse, ma sottolineato fatti storicamente inoppugnabili”.

Commenta su Facebook