Le emozioni di un libro come esperienza di vita. “Libriamoci 2016” all’Istituto comprensivo Don Milani

2016-10-28-photo-00000021Nell’epoca dei nativi digitali il libro, per i più piccoli, diviene oggetto affascinante e d’interesse. Ed è proprio con l’obiettivo di incentivare la lettura che l’Istituto comprensivo Don Milani di Caltanissetta ha avviato nei suoi tre plessi (Don Milani, Gianni Rodari e Filippo Cordova) l’iniziativa “Libriamoci 2016” .

Tra il 24 e il 29 ottobre sono state organizzate esperienze di lettura allo scopo di “catturare” i giovani lettori e avvicinarli al piacere dell’ascolto, per promuovere l’amore verso la lettura e condividere storie, riflessioni ed emozioni che un libro suscita.

Coinvolti tutti gli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado. Il progetto del plesso Gianni Rodari ha contestualmente dato il via alla sala di lettura con il progetto: “Ci piace leggere, finalmente!”. Il titolo dell’iniziativa per la primaria Don Milani è “Libri in volo”. Gli alunni hanno potuto apprezzare storie come “Cipì”, “Il piccolo Principe”, ”Alla ricerca dei colori perduti” (sull’importanza del riuso di materiali post consumo), “Un amico venuto dal mare” (sul dramma dei profughi), “Colpo di scena in classe”,“Storia di una gabbianella” di Sepulveda.img_3950

Per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado “F. Crodova”, il progetto “Rileggiamo Liberamente”, ha proposto agli alunni
la lettura de “L’Odissea”- “Il mito delle stagioni”, “L’Inferno dantesco”, Il piccolo principe”, “Il mito di Narciso”, “L’Orlando furioso: la pazzia di Orlando e Astolfo sulla Luna”.

I tre progetti sono stati elaborati con la collaborazione tra le insegnanti referenti delle biblioteche scolastiche dei tre plessi, i docenti di lingua italiana e di sostegno che hanno condiviso le scelte bibliografiche e le modalità di approccio all’esperienza.

la dirigente Luigina Perricone
la dirigente Luigina Perricone

“Un progetto – spiega la dirigente scolastica Luigina Perricone – che vuole spingere i bambini attraverso attività di lettura, anche a voce alta, ad interessarsi all’acquisto e lettura di libri, poprio perchè oggi a volte quest’attività viene trascurata per altri mezzi di comunicazione come i social network”.

“E’ stata anche l’occasione per valorizzare le biblioteche scolastiche, con attività come le merende in biblioteca o far diventare i bambini bibliotecari per un giorno”.

Nella scuola primaria sono state le maestre Cantella e Ballacchino, nella secondaria con le professoresse La Marca, Cosentino, Spinelli, Ferro e Valenza.2016-10-28-photo-00000024

“La nostra scuola – spiega la maestra Assunta Cantella, responsabile della biblioteca della Don Milani – ha aderito a Libriamoci 2016 per invogliare e sitmolare i bambini ad un approccio con la lettura più frequente perchè sono spesso distratti da altri interessi multimediali, quando invece la lettura rappresenta un’esperienza importante per il loro vissuto, per l’arricchimento creativo e relazionale”.

rodari-1“Dal libro i bambini hanno saputo comprendere anche alcuni fatti importanti della vita”.

Sopra le foto che ritraggono alcuni momenti delle attività del plesso Don Milani. Qui sotto invece una sintesi delle attività che hanno coinvolto tutte le classi della scuola primaria del plesso Rodari, durante la settimana dedicata alla lettura:

Commenta su Facebook