Lavoro irregolare in agricoltura a Caltanissetta. Dai Carabinieri sanzioni per 50mila euro

596

Proseguono i controlli nei luoghi di lavoro dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Comando Provinciale di Caltanissetta, insieme agli Ispettori del Lavoro civili e della locale INPS. (foto dei controlli)
In questo caso i controlli si sono appuntati in agricoltura per contrastare eventuali forme di caporalato.
E così in dieci giorni sono state controllate 8 ditte e verificate 44 posizioni lavorative. 8 lavoratori in nero su 12 presenti in quattro diverse società che sono state sottoposte alla sospensione dell’attività imprenditoriale (3 in nero su 5 presenti; 1 in nero su 1 presente; 3 in nero su 3 presenti; 1 in nero su 2 presenti ) con conseguente oblazione di 1950€ per ogni sospensione e maxi sanzione di 4000€ per singolo lavoratore, per un totale complessivo di 50 mila euro di sanzioni.
Sono, invece, 15 i lavoratori irregolari scoperti su 20 presenti, ossia con contratti non corrispondenti ai contratti nazionali di lavoro del settore e sono stati recuperati contributi e premi assistenziali per oltre 15.000,00€.
Sul fronte dei controlli in agricoltura i militari hanno eseguito un vero e proprio servizio anti caporalato nelle campagne con quattro aziende controllate, impegnate in raccolte varie di ortofrutta.
In un’azienda agricola di Caltanissetta, scoperti tre lavoratori in nero su tre presenti ed è stata applicata la sospensione dell’attività imprenditoriale.
In una seconda azienda agricola nissena trovato un lavoratore in nero su due presenti e applicata anche in questo caso la sospensione dell’attività imprenditoriale. Non solo aziende irregolari, perchè tra i controlli sono emerse anche aziende agricole  in regola con i contratti di lavoro dei dipendenti.
Non in regola, invece, un’azienda agricola di Caltanissetta in cui i Carabinieri hanno trovato 15 lavoratori irregolari di nazionalità rumena, le cui posizioni sono al vaglio degli Ispettori dell’INPS.
“I Carabinieri della Tutela del Lavoro e gli Ispettori civili della Direzione Territoriale del Lavoro di Caltanissetta – si legge in una nota – restano a disposizione della cittadinanza che voglia denunciare episodi di vessazione e di irregolarità: sono i professionisti del settore pronti ad ascoltare le necessità della cittadinanza lavoratrice. In alternativa le Stazioni Carabinieri del territorio, operano in stretta sinergia coi militari della Tutela del Lavoro cui fanno giungere tempestivamente le segnalazioni di competenza”.
Infine, è stato sanzionato un esercizio commerciale, a Delia, con 3 lavoratori in nero su 5 presenti, sottoposto alla sospensione dell’attività imprenditoriale. Un secondo esercizio commerciale, ancora a Delia aveva 1 lavoratore in nero su 1 presente: anche qui sospesa l’attività imprenditoriale.

Commenta su Facebook