Lavoro e precariato, Giusy Strazzeri segretario Uil-Temp. “Nessuna discriminazione tra lavoratori”

1014

Lunedì pomeriggio svolto il 2° Congresso Territoriale della UILTEMP@ Nessuno Escluso, la categoria che si occupa dei lavoratori precari. Alla guida come Segretario Generale della categoria è stata riconfermata all’unanimità Giusy Strazzeri.

“Stiamo attraversando periodi molto difficili e la classe dirigente è sempre posta dai lavoratori e dalle lavoratrici davanti a dei dilemmi, sintetizzati in due parole: salario o lavoro. Lottiamo giornalmente con le aziende che parlano di riduzione di salari, di licenziamenti per ridurre i costi, spessissimo di ritardi eccessivi nei pagamenti delle mensilità. Oggi il mondo del lavoro è oscurato e incerto, vittima della crisi economica, dell’incerta situazione politica, nelle mani di una globalizzazione che ha investito molto nella tecnologia ma considera il lavoro un costo da ridurre e non un investimento per il futuro”.

“E’ necessario – prosegue la Strazzeri – che ognuno di noi acquisisca consapevolezza che il potere contrattuale del lavoratore ,sta nella nostra capacità di saper esigere quei diritti nostri perché garantiti dalle leggi e dai contratti e che le nostre scelte contribuiranno a delineare una società basata sul reciproco rispetto e che non venga a realizzarsi alcuna discriminazione tra lavoratori che pur lavorando sulle medesime prestazioni di lavoro hanno contratti differenti. Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. Oggi più che mai necessita un sindacato che parli ai giovani, che dia valore al lavoro e dignità alle persone. ma che ha la forza che non gli impedisce di essere verso un’unica parte…e cioè dalla parte dei lavoratori, affinchè i diritti fondamentali vengano riconosciuti a tutti senza che NESSUNO venga ESCLUSO”.

“I lavori sono stati presieduti dal Segretario Generale CST UIL S. Pasqualetto e le conclusioni sono state affidate al Segretario Generale UILTEMP@ Sicilia Giancarlo Mattone, il quale ha illustrato le strategie organizzative-politiche della categoria per i prossimi quattro anni ed ha invitato il gruppo dirigente della Uiltemp di Caltanissetta a continuare nell’importante lavoro intrapreso sia in ambito territoriale che in quello regionale”.

 

Commenta su Facebook