Lavori per tre milioni di euro appaltati dallo Iacp di Caltanissetta. Interventi nel Capoluogo, a Gela, Mussomeli e Mazzarino

181

Sei progetti finanziati e aggiudicati in provincia di Caltanissetta per un totale di oltre 3 milioni di euro per la manutenzione e la riqualificazione degli immobili dell’istituto autonomo case popolari. A comunicarlo in una conferenza stampa il direttore dell’Iacp, l’architetto Antonio Mameli. “Il decreto di finanziamento – ha sottolineato – è stato fatto nel mese di maggio 2020 e nel giro di qualche mese sono stati aggiudicati i lavori”. Tra gli interventi finanziati vi sono i lavori di riqualificazione delle palazzine di via Scavone a Gela per un totale di circa un milione di euro. Saranno ripristinati sottotetti e prospetti delle palazzine su cui nei giorni scorsi erano state sollevate critiche per il cattivo stato di manutenzione.

A Caltanissetta sono stati aggiudicati i lavori per la manutenzione straordinaria dei servizi igienici delle palazzine di via Cinnirella e via Pio La Torre per un importo di circa 1 milione di euro. Un intervento che interessa 100 alloggi nei quali a suo tempo i bagni erano stati realizzati in formica creando negli anni seri problemi. Altro intervento riguarda Mussomeli con la ristrutturazione di tre alloggi in via Indipendenza per un importo di circa 400 mila euro. Altri tre interventi aggiudicati a Mazzarino per lavori di recupero e rifacimento degli impianti in un alloggio vuoto al momento non assegnato poiché necessitava di manutenzione per 37 mila euro. Aggiudicati anche i lavori per il recupero e rifacimento degli impianti di un immobile di proprietà della Regione Siciliana a San Cataldo. Tra i lavori figura la rimozione delle barriere architettoniche nella palazzina di via Degli Orti a Sutera.

“Rimangono due lavori per cui si attende finanziamento per il risanamento di 48 alloggi in via Gentile a Caltanissetta per il rifacimento dei prospetti e solette dei balconi per un milione di euro. L’altro a Mazzarino dove è in programma la manutenzione straordinaria di 40 alloggi in via Montale per un importo di 800 mila euro circa”, ha spiegato Amameli. Altro intervento che riguarda il capoluogo, ma in questo caso finanziato con il bando periferie, è il ripristino dei prospetti e delle coperture in alcune palazzine di via del Minatore al villaggio Santa Barbara, su cui si è soffermato Mameli in conferenza stampa per sottolineare che i progetti di riqualificazione all’ex villaggio dei minatori daranno un nuovo volto al quartiere.

Commenta su Facebook