"Lauree scientifiche". Al Liceo "Volta" la formazione per docenti in materie scientifiche

872

Avviato a pieno ritmo, presso il Liceo Scientifico “A. Volta”, il progetto “Lauree scientifiche”, finalizzato alla formazione ed all’aggiornamento dei docenti di Scienze della secondaria superiore.
Il progetto, del quale il Volta è stato designato dal M.I.U.R. sede regionale, ha registrato una massiccia partecipazione di insegnanti provenienti dagli istituti superiori di tutta la Sicilia e prevede cinque incontri formativi, dei quali il primo e l’ultimo, rispettivamente il 9 marzo e il 19 maggio, con sede presso il liceo scientifico nisseno, mentre gli altri tre, le cui date sono 13 e 27 marzo e 23 aprile, organizzati rispettivamente presso l’Università di Palermo, Catania e Messina, grazie alla partnership stipulata tra gli stessi atenei ed il Liceo Volta.
DSCN6999Nel primo incontro, in sessione plenaria, dopo l’introduzione ed il saluto del Dirigente Scolastico, prof. Vito Parisi e quello della prof.ssa Anna Maria Catalano, referente regionale del progetto, sono intervenuti il dott. Giorgio Cavadi, rappresentante dell‘Ufficio Scolastico Regionale, e  i docenti universitari Insolia, Floriano, Guidi, Persano Adorno, Immè, Serroni, Branchina.  Varie le tematiche affrontate: la riforma scolastica, il collegamento di competenze, i test di accesso presso le Università a numero programmato, gli strumenti didattici idonei a promuovere il  successo universitario degli studenti  e  arginare il fenomeno dell’abbandono precoce degli studi universitari.
“Nella ferma convinzione che il successo formativo e lavorativo dei giovani dipenda sia dagli istituti superiori, sia da un sereno e costruttivo approccio con il mondo universitario – spiega il Preside Vito Parisi – uno degli obiettivi formativi più importanti del progetto è costituito dal raccordo e confronto continuo tra istituti superiori e Università, al fine di orientare gli studenti ad intraprendere percorsi di studio di ambito scientifico e promuovere profili professionali richiestissimi nel mondo del lavoro”.
 

Commenta su Facebook