L’associazione San Filippo apostolo avvia il progetto “Ciao” in partnership con il Comune e l’Itet Rapisardi Da Vinci

629

Soltanto 17 progetti in tutta Italia sono stati selezionati dal ministero dell’Interno come meritevoli di finanziamento nell’ambito del fondo Unrra, United Nations Relief and Rehabilitation Administration. Tra questi figura il progetto “C.i.a.o.: Crescita, Inclusione, Accoglienza, Orientamento” ideato e cofinanziato dall’associazione San Filippo Apostolo onlus di Caltanissetta e presentato in partnership con il Comune di Caltanissetta e l’istituto scolastico Itet Rapisardi – Da Vinci. 

Il progetto ha preso ufficialmente il via giorno 14 gennaio 2019 con la convocazione del comitato tecnico per la valutazione e il monitoraggio e sarà realizzato nel capoluogo nisseno presso le strutture operative di Asfa Onlus in collaborazione con il Comune di Caltanissetta e l’Itet Rapisardi – Da Vinci. Vuole fornire un aiuto concreto sia in termini materiali che socio assistenziali ed educativi alle famiglie e ai loro figli residenti nel territorio comunale che vivono uno stato di bisogno. Il progetto della durata di un anno comprende azioni integrate per la costruzione di un sistema che risponda a nuovi e vecchi bisogni delle famiglie in maniera innovativa, integrando politiche sociali, istruzione e formazione per arrivare al lavoro.

Le famiglie con figli che aderiranno saranno prese in carico e sostenute in tutte le attività previste: un supporto educativo, psicologico e sociale; mediazione dei conflitti, educazione alla genitorialità, prevenzione della dispersione scolastica; uno spazio interno di ascolto, informazione e di prossimità in grado di intercettare i bisogni dei componenti delle famiglie interessati nella ricerca di un lavoro e che faticano ad orientarsi tra i servizi esistenti. Verranno anche distribuiti generi alimentari, vestiti, farmaci; saranno disponibili i servizi di mensa, taxi sociale e doposcuola, sportelli di ascolto, orientamento, consulenza previdenziale e fiscale.

“In linea con i principi che regolano l’associazione San Filippo apostolo onlus, il progetto Ciao vuole fornire una risposta concreta alle situazioni di povertà nascosta, raggiungendo quelle persone che a seguito di eventi contingenti, si trovano improvvisamente prive di risorse per far fronte alle esigenze primarie di sostentamento, formazione e orientamento sociale”, afferma il direttore della onlus capofila del progetto, Rosario Vizzini. Soddisfazione anche dal sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo. “Conoscevamo la difficoltà tecnica per partecipare ad un bando che a livello nazionale seleziona soltanto 17 progetti. Essere tra questi ci conferma la qualità elevata della progettazione delle politiche sociali nel nostro Comune”. 

Commenta su Facebook