L’Associazione Archeologica Nissena in visita ad Agira

632

Domenica 9 Ottobre soci, amici e simpatizzanti dell’Associazione Archeologica Nissena si sono recati in visita ad Agira, inaugurando così il nuovo Anno Sociale con una giornata all’insegna della riscoperta delle tradizioni di un paese dall’elevato valore culturale e paesaggistico. I partecipanti, seguendo le indicazioni del Dott. Anzelmo e della guida locale, hanno potuto ammirare diverse importanti chiese cittadine oltre che il Museo di Cultura Materiale, il Laboratorio Naturalistico Ambientale e la Grotta di San Filippo. Sono state visitate in particolare la Chiesa del SS. Salvatore, in cui si conserva un Aron quattrocentesco in pietra, arredo sacro appartenente all’antica sinagoga medievale, la Chiesa di S. Maria Maggiore e la Reale Abbazia, sorta su un antico tempio di Gerione, che custodisce il reliquiario di San Filippo e dei suoi discepoli, San Filippo Diacono, San Luca Casali e Sant’Eusebio. Nelle vicinanze dell’Abbazia si trova anche la Grotta, considerata dalla tradizione l’abitazione del santo. Di grande interesse è risultata anche la visita al Museo di Cultura Materiale che conserva e valorizza oggetti e documentazioni della vita quotidiana del secolo scorso e della civiltà contadina e artigiana siciliana, e la visita al Laboratorio Naturalistico Ambientale, intitolato al grande storico agirino Diodoro Siculo, in cui sono esposte testimonianze minerali, vegetali e animali provenienti dalla Riserva naturale orientata “Vallone di Piano della Corte”, gestita dal Cutgana, centro di ricerca dell’Università di Catania. Nel corso della giornata è stato anche possibile degustare specialità gastronomiche locali, come le tradizionali cassatelle, ed ammirare i suggestivi scorci panoramici che si aprono dalla parte alta della città sulle valli sottostanti, fino all’Etna. L’iniziativa, promossa dalla Sezione Giovani dell’Associazione Archeologica Nissena, ha dato ai partecipanti l’occasione di trascorrere una domenica di relax alla scoperta di Agira e delle sue bellezze artistiche, storiche e naturali, in un clima di scambio e condivisione di esperienze e idee tra diverse generazioni di soci e appassionati.

Commenta su Facebook