L’assessore dribbla il sindaco e siede al Tavolo. Ruvolo scatta a Roma sul filo del fuorigioco

1011

“Impegni istituzionali”. Con questa motivazione l’assessore alle infrastrutture, Nico Torrisi, aveva annullato l’annunciata visita a Palazzo del Carmine con il sindaco Giovanni Ruvolo, che avrebbe dovuto incontrare lunedì mattina per parlare di alta velocità ferroviaria, Palermo – Catania, e del rischio che Caltanissetta, con il suo snodo di Xirbi, venisse tagliata fuori.

L’assessore della giunta Crocetta, il giorno seguente, martedì, si presenta a Caltanissetta per partecipare al Tavolo unico di Regia, che con un provvidenziale intervento dei massimi livelli istituzionali e della società civile, ha ottenuto l’impegno di un miliardo di investimento per infrastrutture nel centro Sicilia, a partire, ovviamente, dall’ Hub di Xirbi, per l’alta velocità.

Ma al dribbling dell’assessore Torrisi, risponde un’altrettanto abile manovra del primo cittadino che “vola” a Roma per conferire sul problema direttamente con il Ministro delle infrastrutture Maurizio Lupi del Nuovo Centro Destra.

Il sindaco Ruvolo scatta in avanti sul filo del fuorigioco, ma è in linea!

Nel prendere atto che “su questo tema si stanno muovendo diverse forze istituzionali del territorio nisseno”, il sindaco dice che “questo fa ben sperare, con la consapevolezza che per garantire gli interessi della collettività bisogna essere uniti e ognuno di noi deve fare la propria parte”.

Ma intanto l’ingegnere Dario Lo Bosco, presidente di Rete Ferroviaria Italiana, che ieri ha partecipato al Tavolo unico di regia, rassicura sull’intervento. La stazione di Caltanissetta-Xirbi si farà, non solo: il progetto è già nero su bianco e fa parte di una delle soluzioni già presentate al ministero. Questo significa che l’opera è cantierabile entro novembre 2015, data ultima entro la quale i progetti dello “sblocca Italia” devono partire.

Commenta su Facebook