L'assassinio di Maria Lo Vetere a Santa Caterina. Ergastolo per "Jerry" La Placa

1706

Calogero La Placa, 29 anni di Santa Caterina, dovrà scontare il resto dei suoi giorni in carcere.
Lo ha deciso la Suprema Corte di Cassazione che ha rigettato il ricorso dell’avvocato difensore del giovane, Antonio Impellizzeri, confermando la condanna all’ergastolo comminata in Appello.
Si chiude così il terzo grado di giudizio riguardante un efferato delitto avvenuto la notte tra il due e tre aprile di tre anni fa.
Un omicidio ai danni di una 73enne, Maria Lo Vetere, al culmine di una rapina in casa finita male.
Per La Placa all’accusa di omicidio si associa quella di violenza sessuale. Il 29enne, che ha agito in una notte di follia, droga e alcol, ha ammesso l’omicidio pochi giorni dopo, quando venne catturato dai Carabinieri, ma ha sempre negato la violenza sessuale, circostanza che però gli è stata contestata.
Quella notte agì nella periferia del paese in una villetta dove abitava la donna da sola. Dopo averle strappato la collanina d’oro dal collo, ricevendo una reazione di difesa della vittima, La Placa afferrò un bastone e con quello uccise la donna, secondo inquirenti e giudici, violentandola.
Adesso la condanna all’ergastolo, una sentenza con “fine pena mai”.
foto in copertina da “seguonews.it”

Commenta su Facebook