L'arte del ricamo dalla Cina al centro Sicilia. Anna Laura Bruni il 6 novembre a Caltanissetta

2198

Sarà a Caltanissetta il 6 novembre prossimo Anna Laura Bruni eclettica ed apprezzata realizzatrice delle splendide ceramiche ispirate ai Salteri, esposte alla Biblioteca Scarabelli di Caltanissetta dove rimarranno sino al 6 gennaio 2014.

Biologa, naturalista, scrittrice e studiosa di fenomeni socio-culturali, Anna Laura Bruni – accettando l’invito del prof. Antonio Vitellaro, instancabile presidente della Società Nissena di Storia Patria – sarà la protagonista di un incontro, che avrà per tema l’arte del ricamo nel centro di una Sicilia che va sempre più perdendo le sue tradizioni.

“È proprio quello che vorrei evitare – afferma la scrittrice – proponendo il tema dei ricami al quale ho anche dedicato il frutto di un’appassionata ricerca nel libro «Ricami, tessuti e fichi d’India, viaggio in Sicilia tra natura e cultura». Lo scopo è quello di comprenderne la storia e l’evoluzione nel corso di quasi 500 anni segnati da influenze politiche, economiche e culturali”.

“Contrariamente a quanto si pensa – aggiunge la studiosa romana – il mondo femminile, nel ricamo, è subentrato dopo. Le prime due donne italiane ad occuparsene sono citate alla fine del ‘400 perché prima erano solamente gli uomini a fare i ricamatori di professione “. Per l’Italia, il centro Sicilia è stato il primo posto dove il ricamo è arrivato dall’estremo oriente. Ed è stato il centro Sicilia – e più precisamente Santa Caterina Villarmosa – lo spunto per questo viaggio attorno alla cultura del ricamo, per poi parlare della sua diffusione nel resto dell’Italia e dell’Europa.

Ascolta l’intervista a Francesca Fiandaca direttore del Museo Diocesano

L’argomento è vasto – aggiunge la scrittrice romana – e cercherò di trattarlo dando risalto a Caltanissetta ed alla sua provincia e prendendo spunto anche dal patrimonio tessile del Museo Diocesano. Saranno sviluppati punti essenziali come l’arte dei ricami antichi e moderni, la conservazione ed il restauro, la cultura tessile a Caltanissetta tra Cinquecento e Seicento, le vesti liturgiche ed i materiali. Infine, sarà trattato l’argomento “colori e tinture” di cui il fico d’India è protagonista, oltre che simbolo della Sicilia.

Intervista a Giuseppina Rotondo, S. Caterina

Non può che essere la benvenuta nella nostra città un personaggio, come Anna Laura Bruni che, in un mondo industrializzato ed automatizzato, dove la mano dell’uomo assume una valenza sempre meno rilevante, cerca di rinverdire nei Nisseni l’interesse per un’arte storica simbolo di competenza, creatività e buon gusto.

L’incontro, con ingresso libero, avverrà il 6 novembre 2013 alle ore 17,30 presso la nuova sede della Società Nissena di Storia Patria, in via Xiboli 383 – ingresso Villaggio S. Barbara – CL.

Commenta su Facebook