Ladri di pesche nel frutteto dell’Istituto agrario. Uno si difende: “prese quelle già a terra”

689

Ladri di pesche in azione presso l’azienda agricola dell’Istituto “Senatore Angelo Di Rocco” del Capoluogo. Denunciato dalla polizia uno dei due fuggitivi, bloccato dopo un inseguimento all’interno del frutteto. A bordo di un furgone cassonato si erano recati nell’Azienda agricola di proprietà dell’Istituto scolastico agrario, in contrada Sabucina, nel Capoluogo nisseno, per fare il carico di pesche, probabilmente per rivenderle. Ma un collaboratore dell’istituto, ha notato alle 16 di domenica pomeriggio la presenza di estranei, allertando la sala Operativa della Questura.

Gli agenti hanno sorpreso i ladri nel frutteto, in prossimità del furgone, dove erano state già ammassate alcune casse di pesche, circa 250 kg., e altre vuote ancora da riempire. I due malviventi, alla vista degli agenti sono fuggiti per le campagne. Solo uno di essi, dopo 300 metri di corsa è stato raggiunto e bloccato dai poliziotti e identificato per un nisseno di anni 42, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Ha ammesso di aver raccolto le pesche già cadute a terra. E’ stato quindi denunciato in stato di libertà.

Commenta su Facebook