L’acqua torna potabile anche a Sommatino. Valori nella norma e controlli incrociati

598

“Il tempestivo avvio e la rapida conclusione degli interventi per consentire il ritorno alla piena fruizione dell’acqua per usi potabili a Sommatino è l’ulteriore dimostrazione di come il “lavoro di squadra” tra Amministrazione, Gestore del servizio idrico ed enti preposti, a cominciare dall’Asp, consenta di superare le criticità che si verificano creando inevitabilmente disagi all’utenza”. Lo afferma in una nota Caltaqua.

Il sindaco di Sommatino, Crispino Sanfilippo, dopo aver constato il ritorno nella norma di quei parametri che nei giorni scorsi erano apparsi fuori-soglia, ha voluto manifestare apprezzamento per l’azione coordinata messa in campo con  Caltaqua – Acque di Caltanissetta SpA, gestore del servizio idrico integrato per il territorio provinciale di Caltanissetta, e l’Asp.

“Il prioritario interesse generale da salvaguardare, vale a dire quello della comunità, ha trovato ancora una volta anche in questa circostanza adeguata risposta da un modulo operativo ormai collaudato che vede ente pubblico e Gestore dialogare in maniera stringente e proficua”.

In particolare appare decisivo il sistema incrociato dei controlli messi in campo, ciascuno per quanto di propria competenza, dall’Asp e  da Caltaqua con una programmazione che, per quanto riguarda il Gestore,  quotidianamente investe l’intero territorio nisseno con l’ispezione dei tantissimi punti di prelievo e le successive analisi svolte nel polo-laboratorio di San Giuliano.

“Una sistematica attività che, come nel caso di Sommatino, consente interventi tempestivi accorciando anche i tempi di un eventuale intervento tecnico e della risoluzione delle criticità riscontrate. Il tutto a beneficio della qualità del servizio e dell’utenza”.

Commenta su Facebook