Laboratori d'analisi. E' di nuovo serrata. Protesta contro taglio del 40% a rimborsi.

824

provetteStop a esami radiologici e analisi cliniche nei laboratori convenzionati di tutta la Sicilia. Da sabato mattina, a oltranza, saracinesche abbassate contro le nuove tariffe che prevedono sforbiciate fino al 40 per cento sulle prestazioni di laboratorio più richieste in Sicilia, una cinquantina in tutto. “Non ci recuperiamo nemmeno i costi”, accusano le associazioni di categoria.

Il decreto pubblicato ieri gazzetta ufficiale entra in vigore sabato 1 giugno. Riguarda i rimborsi delle prestazioni per tutte le strutture. Ma sono i privati a subirne gli effetti maggiori: “Noi  –  spiega Mimmo Marasà, segretario regionale del sindacato Citds  –  siamo soggetti a criteri più stringenti per ottenere l’accreditamento, con costi notevolmente sostenuti. Criteri da cui invece le strutture pubbliche sono esentate”. Per una Tac con mezzo di contrasto non si riesce a coprire nemmeno la spesa per l’acquisto del farmaco”, accusano i titolari dei laboratori d’analisi.

Per questo le strutture hanno deciso di chiudere per protesta.

A ciò si somma un ulteriore taglio imposto alle Asp che liquidano i budget annuali ai privati convenzionati, che devono trattenere in via cautelativa il 15 per cento dei rimborsi.

Per le associazioni di categoria del comparto su 10 mila euro di budget, con questi tagli, se ne perderebbero più della metà, 5.500 euro.

Lo stop è destinato a produrre gravi disagi nella popolazione soprattutto per quelle analisi più frequenti che l’utenza spesso preferisce svolgere nei laboratori privati pagando il ticket, ma anche per i pazienti con patologie più serie di quei centri in cui prestazioni come la Tac vengono offerte soprattutto (o addirittura solamente) dai privati.

La serrata dei laboratori d’analisi in Sicilia vuole portare al tavolo delle trattative l’assessore Lucia Borsellino. “Non tratteremo con nessuno che non sia l’assessore alla sanità in persona”, dicono i titolari dei laboratori.

Commenta su Facebook