La scuola di danza New Planet Dance e l’Accademia Amici del canto, si esibiscono in corso Umberto davanti ad un folto pubblico.

3340

Manuela Falcone con Niko BaglivoNiko Baglivo, maestro della New Planet Dance e la sua valletta Manuela Falcone hanno aperto, martedì 16 settembre, in corso Umberto, lo spettacolo denominato “Danza in canto”,  che ha visto la partecipazione di un pubblico numeroso.   “Danza in canto” – ha esordito la valletta Manuela Falcone – è uno spettacolo nato dall’unione di due arti quali il canto e il ballo, per mettere in luce il talento dei ragazzi nisseni e non solo”.

L’unione, cui si riferiva la valletta della spettacolo, è quella tra la nota “Accademia amici del canto” diretta da Giuseppe Giordano e Sabrina Bingo e la scuola di danza sportiva “New Planet Dance” diretta dai maestri Niko  Baglivo, Luigi Ristuccia con la collaborazione di Roberta Andaloro e Veronica Seminara. Tantissimi i brani presentati nei quali, sia ballerini sia i cantanti, hanno cercato di mettersi in luce riuscendo a coinvolgere anche il pubblico. La New Planet Dance è reduce dai successi conseguiti allo “Sportdance”,   il più grande Festival di danza sportiva, nato dalla collaborazione tra la Federazione Italiana Danza Sportiva aderente al CONI, Rimini Fiera ed il Comune di Rimini e che ha dato ai maestri della scuola ed anche ai ragazzi che hanno partecipato al Festival, grandissime soddisfazioni.

Intervista al maestro Niko Baglivo della New Sport Dance

Un pubblico prevalentemente costituito da giovani che applaudivano i loro beniamini e che, forse, un po’ invidiavano i ragazzi che si esibivano sul DSC_1656palcoscenico. Tra i tanti cantanti che hanno preso parte alla serata, il giovane Cristian Burgio che abbiamo conosciuto durante la trasmissione televisiva “Io Canto” e che abbiamo rivisto, ad agosto,a Niscima Estate. Uno spettacolo conclusosi in allegria tra tante foto ricordo e tanti applausi. Siamo già a metà calendario per quanto riguarda il programma di eventi “La città in piazza” e crediamo che il pubblico nisseno stia malvolentieri facendo il conto alla rovescia. Ma non temano i nostri concittadini perché bolle dell’altro nella pentola del Comune e presto ne saremo tutti al corrente. Sarebbe, infatti, un po’ deludente essere riusciti a portare i nisseni nel centro storico soltanto per due mesi, senza pensare, clima permettendo, ad organizzare altri motivi di aggregazione e di presenze.

 

Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery, per farne uso pubblico, ricordiamo che la legge impone di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″

Cliccare sulle foto per ingrandirle 

Commenta su Facebook