La scomparsa di Peppino Mancuso, Caltanissetta Protagonista: “Non solo il miglior sindaco ma anche un galantuomo”

132

Il messaggio di cordoglio del movimento Caltanissetta Protagonista per la scomparsa dell’avvocato Peppino Mancuso, ex sindaco della città. 

Non è per nulla facile per noi scrivere in queste ore sulla scomparsa di Peppino Mancuso. Eviteremmo volentieri di farlo perchè la notizia della sua morte, seppur prima poi dovesse giungere, ci ha colti impreparati e ci addolora fortemente.

Peppino non era “soltanto” il miglior Sindaco di Caltanissetta degli ultimi cinquant’anni o forse il miglior Sindaco che la nostra città abbia mai avuto, come dicono in tanti, ma era un uomo perbene, un uomo colto e capace, un uomo gentile, un galantuomo con tutte le accezioni che noi siciliani diamo ad una persona quando l’appelliamo così.

Non staremo qui a ricordare chi era Peppino Mancuso, la sua storia politica e i suoi traguardi personali raggiunti come professionista e come Sindaco, né quanto abbia dato alla nostra Caltanissetta, basta osservare in pochi minuti dalla notizia della sua morte, quante testimonianze di affetto sono arrivate alla famiglia e agli amici più cari.

Siamo però certi di una cosa, con la morte del Sindaco Mancuso, si chiude definitivamente un’epoca per la nostra città. Caltanissetta che è stata considerata per un lungo periodo come la “piccola Atene”, piaceva molto anche a Peppino definirla così, e dovrà da domani, far a meno di un altro figlio di questa terra, di un’altra colonna sulla quale la città intera ha poggiato le proprie aspirazioni e le speranze di rinascita per tanti anni.

Siamo altrettanto convinti però, che gli ideali di un uomo fieramente di destra, quella destra sociale che sta tra la gente e che dei bisogni della gente si nutre e trova passione e “militanza” non moriranno con lui. E’ stato un grande testimone anche negli ultimi anni della sua vita, le nuove generazioni in lui hanno potuto apprezzare quel rigore morale e quella serietà che fa grandi i migliori.

Caltanissetta Protagonista, che ha avuto l’onore di avere lungo tutti questi anni il suo abbraccio amorevole come di un papà, ricorderà la sua memoria ufficialmente in Consiglio Comunale proprio oggi, in quell’aula che ha visto Peppino Mancuso protagonista di epiche battaglie politiche.

Noi Nisseni che lo abbiamo amato e stimato lo ricorderemo ogni qualvolta pronunceremo dalle nostre labbra la parola Caltanissetta, perché il suo nome rimarrà indissolubilmente legato alla nostra città.

Caltanissetta Protagonista

Commenta su Facebook