La sagra dell’arancina a San Cataldo. Premiazione per l’inventore di quella con gli spaghetti

1666

Riconoscimento all’inventore dell’arancina con gli spaghetti durante la seconda edizione della Sagra dell’Arancina di San Cataldo (CL).

arancina_spaghetti_particolareIl 9 e 10 settembre, a San Cataldo (CL), nella splendida e monumentale piazza Calvario, inizio ore 18:00, si terrà la seconda edizione della “Sagra dell’Arancina”.

Organizzata dalle associazioni APS Real Dream e Tam Tam Onlus, con il patrocinio del Comune di San Cataldo, la Sagra dell’Arancina è un evento gastronomico e culturale di forte richiamo per ogni fascia di età.

L’arancina (o arancino che dir si voglia), una specialità popolare della cucina siciliana conosciuta e famosa in tutto il mondo, sarà protagonista assoluta delle due serate sancataldesi, all’insegna della spensieratezza e del puro divertimento. Per soddisfare tutte le esigenze le arancine saranno disponibili, sia di riso o spaghetti, in svariati gusti, come ragù, boscaiola, pesce, funghi, quattro formaggi, ecc…, senza carne per i vegetariani, senza glutine e senza lattosio per i celiaci e intolleranti o ripiene di cioccolato per i più golosi.

Dieci stand, un palco di 60 metri quadrati, intrattenimento con spettacoli di musica, danza, teatro, sketch comici, esposizioni artistiche, video proiezioni, intrattenimento per bambini con babysitteraggio. Questi i numeri e le attività della seconda Sagra dell’Arancina.

Nel corso della serata di domenica 10 settembre, ci sarà l’evento più importante dell’intera manifestazione. Il maestro pasticcere Gaetano Campisi, inventore dell’arancina con gli spaghetti, riceverà un riconoscimento ufficiale dagli organizzatori e dall’amministrazione comunale di San Cataldo per la sua opera meritoria. Negli anni settanta del secolo scorso, il maestro Campisi ebbe la geniale idea di sostituire il riso dell’arancina con gli spaghetti. Dopo qualche prova, riuscì infine a realizzare un prodotto eccezionale, che sia per la novità, sia per la qualità delle materie prime utilizzate, fece molto parlare di sé.

L’arancina con gli spaghetti cominciò così, poco a poco, a varcare i confini della ridente cittadina di San Cataldo. Da tutta la provincia cominciarono ad arrivare in gran numero frotte di curiosi, golosi ed estimatori dell’arancina con gli spaghetti. Negli anni la fama continuò a crescere fino a varcare  i confini regionali e nazionali.

Oggi l’arancina con gli spaghetti è diventata un prodotto tipico e caratteristico della città di San Cataldo che può ben dirsi e a merito “La Città dell’Arancina” e si può trovare facilmente tutto l’anno in tutte le rosticcerie e i locali di tavola calda del paese, per la gioia di buongustai e intenditori, adulti e bambini.

Commenta su Facebook