La Questura dirama il modello di auto segnalazione per chi rientra dalle zone rosse

3409

La Questura di Caltanissetta fornisce le informazioni utili a chi deve recarsi, o rientrare, dalle zone rosse per lavoro o comprovati motivi. Il modulo con l’auto dichiarazione dev’essere consegnato agli uffici che si trovano nel luogo di partenza. Ad esempio per chi proviene da Milano è tenuto a presentare l’auto dichiarazione in un ufficio di polizia di Milano che gli rilascerà una ricevuta che vale come un titolo di viaggio. Viceversa chi da Caltanissetta deve recarsi in zone rosse deve preventivamente consegnare il modulo di autocertificazione in questura, nei commissariati o nelle stazioni dei Carabinieri del Nisseno.

Contenimento Covid-19. Le persone che si recano ed escono dalla Lombardia e dalle province a contenimento rafforzato, devono darne avviso all’autorità tramite un’autodichiarazione. E’ consentivo uscire/entrare dalle predette zone in caso di esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020, all’art.1, comma 1, lettera a) recita “evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori di cui al presente articolo, nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”. Le Forze di Polizia hanno l’onere di ricevere la comunicazione imposta quale misura di contrasto del Covid-19. Pertanto, chiunque intenda allontanarsi dalla regione Lombardia, dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli Padova, Treviso e Venezia, o intenda lì recarsi, deve darne avviso all’autorità tramite un’autodichiarazione (scarica il modello al seguente link https://questure.poliziadistato.it/statics/34/modelloautodichiarazione.pdf?lang=it) da consegnare alle Forze di Polizia. Gli uffici ai quali consegnare l’autodichiarazione sono gli U.R.P. della Questura e dei Commissariati di Gela e Niscemi, il Posto Polfer presso la Stazione Ferroviaria del Capoluogo e tutte le Stazioni dei Carabinieri della Provincia. Chi produrrà l’autodichiarazione ne otterrà ricevuta. In caso di inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, salvo che il fatto non costituisca più grave reato, è previsto l’arresto fino a tre mesi o l’ammenda fino a €.206.

Commenta su Facebook