La Provinciale 133 Serradifalco-Delia impraticabile. Territo: “Ostacolo allo sviluppo della zona artigianale”

482

Verrà presentata nei prossimi giorni dal deputato Giuseppe Arancio un’interrogazione parlamentare all’assessore alle Infrastrutture Marco Falcone sullo stato della Strada Provinciale 133, per la tratta che collega la S.S. 640 alla S.P. 122 nei pressi di Serradifalco.

“E’ ormai evidente che lo stato di impraticabilità della S.P. 133 (Serradifalco-Delia) rappresenta un enorme remora allo sviluppo del territorio serradifalchese ed al rilancio della Zona Artigianale di Contrada “Banduto”, che pur essendo rientrata tra le Z.E.S, grazie al formidabile impegno dell’Amministrazione comunale di Serradifalco guidata dal sindaco Leonardo Burgio, e pur ritrovandosi in una posizione strategica, lungo la S.P. 133 ed a pochissimi chilometri (circa 3,5) dalla S.S 640 e dalla Zona Industriale di contrada “Grottadacqua”, non riesce ad usufruire della privilegiata centralità geografica che possiede a causa delle condizioni in cui versa il principale collegamento con l’esterno”. Lo afferma Daniele Territo, presidente del Consiglio comunale e segretario cittadino del PD di Serradifalco.

“Per tali ragioni, che limitano il rilancio dell’imprenditoria locale e ne offuscando le prospettive di nuovi insediamenti attirati dai benefici fiscali previsti per la Zona artigianale di Serradifalco e che impongono alle attività già esistenti percorsi più lunghi e costosi per raggiungere la S.S. 640, ho sentito il dovere di coinvolgere l’onorevole Arancio nel chiedere un intervento celere e mirato volto al ripristino del manto stradale della S.P. 133”.

 

 

Commenta su Facebook