La Procura di Catania cita in giudizio l’avvocato Arnone per diffamazione ai danni dell’ex presidente Irsap Cicero

1268

“La Procura della Repubblica di Catania ha disposto il decreto di citazione a giudizio per il reato di concorso in diffamazione aggravata a mezzo stampa a carico dell’avv. Giuseppe Arnone, esponente politico di Agrigento, e del giornalista Marco Benanti, della testata on line le “Iene Sicule”, per avere offeso la mia reputazione nel periodo in cui ricoprivo l’incarico di Presidente dell’IRSAP pubblicando in data 11 luglio 2015 un articolo, seguito da un commento, in cui mi venivano contestati la legittimità del conferimento degli incarichi legali e di essere responsabile di reati nella gestione dell’ente”. A dare notizia dell’atto è lo stesso Alfonso Cicero, ex presidente dell’Istituto regionale sviluppo attività produttive. La prima udienza si terrà davanti al Tribunale di Catania il 13 dicembre prossimo e in quell’occasione Cicero ha annunciato di volersi costituire parte civile.

“Questo è il secondo processo a carico di Arnone per avermi ripetutamente diffamato a mezzo stampa, diffondendo gravi e palesi falsità in merito al conferimento degli incarichi legali ed alla gestione complessiva dell’IRSAP nel periodo in cui ricoprivo l’incarico di Presidente”, afferma Cicero in una nota.

L’altro processo vedrà Arnone imputato per diffamazione innanzi al Tribunale di Palermo il 13 settembre prossimo.

“In entrami i processi mi costituirò parte civile per il risarcimento dei rilevanti danni morali e d’immagine patiti a causa della martellante campagna diffamatoria, zeppa di spudorate falsità e palesi offese, organizzata da Arnone contro la mia persona”, conclude Cicero.

Commenta su Facebook