"La prima luna di Ciàula". Il territorio in scena con il laboratorio di Aldo Rapè

1871

La stanza dello Scirocco e PRIMAQUINTA presentano l’evento finale dello studio annuale sul mondo delle miniere, LA PRIMA LUNA DI CIAULA, promosso e voluto dal regista ed attore nisseno Aldo Rapè.
originali-02Lo studio tratto dalla novella “Ciàula scopre la Luna” di Luigi Pirandello, si sofferma su uno studio più approfondito delle dinamiche personali della scoperta e del travaglio interiore di ciascun personaggio. Gli allievi, 22 adulti e 7 bambini, diventeranno maschere e volti in un susseguirsi di scene dalle immagini spettacolari ed alle volte divertenti e commoventi.
“La messa in scena finale – dice Aldo Rapè – è solo la conclusione di un lungo percorso di studio cominciato da diversi anni sullo studio delle opere di Pier Maria Rosso di San Secondo ed il mondo delle miniere. Credo fermamente che le potenzialità del nostro territorio sono ancora tutte da scoprire e da sfruttare sapientemente. Il teatro e la cultura non devono essere mera distrazione od intrattenimento ma ci devono indurre ad una riflessione sulla condizione dell’uomo e sui nostri tempi”
originali-03Aldo Rapè, dopo l’impegno nisseno, continuerà il suo progetto internazionale dal titolo “Cuorenero – Per tutti coloro che sono in alto mare” con Alessandra Ristuccia e proseguirà i lavori di produzione per il suo primo lungometraggio cinematografico tratto dalla sua opera “MUTU”.
L’evento è patrocinato dal Comune di Caltanissetta e dal progetto la Strada degli Scrittori.
Per info e costi Pagina FB PRIMA QUINTA
Cell. 335.8073233

Commenta su Facebook