La partita di “coca” acquistata col reddito di cittadinanza. Arrestato pusher di Santa Caterina

La Polizia di Stato arresta percettore di reddito di cittadinanza per spaccio di stupefacenti. La Squadra Mobile lo ha fermato con 1200 euro di cocaina comprata con i soldi percepiti grazie al reddito di cittadinanza. L’avrebbe rivenduta agli amici diventati clienti.

La Polizia di Stato – Squadra Mobile – ha tratto in arresto un cittadino incensurato di Santa Caterina Villarmosa per detenzione ai fini di spaccio di oltre 15 grammi di cocaina.

A Santa Caterina non è passato inosservato il via vai davanti casa di un incensurato e la notizia è arrivata agli investigatori della Squadra Mobile.

Sono bastati pochi accertamenti sul conto di un insospettabile uomo di 46 anni per confermare i sospetti degli onesti cittadini stanchi di questo strano via vai.

Ieri sera gli uomini della Squadra Mobile hanno effettuato un controllo del soggetto che, come ha lui stesso ammesso, stava tornando in auto da Catania dove aveva poco prima acquistato 15 grammi di cocaina del valore sul mercato di 1200 euro circa.

L’uomo non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità consegnando lo stupefacente che aveva poco prima occultato, ammettendo di aver comprato droga per poi rivenderla ad amici, gli stessi che ormai erano diventati veri e propri clienti.

Al termine degli accertamenti sull’identità del soggetto e delle analisi sulla sostanza stupefacente effettuate dalla Polizia Scientifica, gli investigatori della Squadra Mobile hanno condotto l’uomo in casa agli arresti domiciliari, su disposizione della Procura della Repubblica di Caltanissetta.

“La Polizia di Stato continua l’attività di contrasto al traffico di stupefacenti, anche grazie alle segnalazioni che pervengono dai cittadini”.

foto Archivio

Commenta su Facebook