La Nissa si sveglia tardi, sconfitta a Castelvetrano per i biancoscudati

772

(di Vincenzo Di Maria) La Nissa esce sconfitta per 1 a 0 dalla sfida esterna contro la Folgore. La rete del successo è stata siglata al 5′ da Prestia che, servito dal compagno di reparto Seckan deposita la sfera indisturbato alle spalle del portiere Pandolfo.

La Nissa ci mette ben oltre 20 minuti per rendersi pericolosa dalle parti del portiere,  al minuto 30′ ci prova Sammartino che dal vertice basso dell’area di rigore stoppa la palla e tenta la conclusione a botta sicura sul primo palo, il portiere commette un autentico miracolo deviando in calcio d’angolo. Nella ripresa una  Nissa decisamente migliore degli avversari, meno distante tra i reparti, che schiaccia nella propria metà campo i padroni di casa. L’occasione più ghiotta arriva dai piedi di Marguglio che trova all’interno dell’area tutto solo Italiano che di testa spedisce la palla sul palo spezzando la gioia del gol. Da segnalare l’espulsione nel finale di Costanzo per doppia ammonizione. Arriva così il triplice fischio. Una Nissa bella solo a metà soprattutto nella ripresa, ma non è bastato per recuperare l’inerzia della contesa. A fine gara il tecnico locale ha ammesso che il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio. Dello stesso avviso Sferrazza che ai nostri microfoni dichiara che la squadra è in crescita e che può riscattare la sconfitta già da domenica in casa contro il Mussomeli. A seguire le interviste dei due allenatori.

Le interviste ai due tecnici di Nissa e Folgore, Alessio Sferrazza e Nicola Terranova (A cura di Vincenzo Di Maria)

Commenta su Facebook