La Nissa sciupa due rigori ed esce sconfitta a Castelbuono. I biancoscudati si allontanano dai play off e scivolano in classifica

1211

(di Vincenzo Di Maria) La Nissa esce sconfitta, perdendo 1 a 0, dalla trasferta in terra madonita contro il Castelbuono. I padroni di casa ottengono così il massimo risultato col minimo sforzo, ottimizzando una delle poche occasioni sottoporta avute nel corso della partita.

La rete al 24′ del primo tempo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Nasca, che indisturbato sul secondo palo di testa deposita in rete. Ma prima del vantaggio dei padroni di casa, è l’errore dal dischetto di Antonino Di Franco, che si fa ipnotizzare da Fagore che devia la sfera in angolo, salvando i suoi dalla capitolazione. Dopo la rete dello svantaggio la Nissa ha ancora un’altra possibilità per riequilibrare l’incontro ma anche Alessandro Messina,dagli undici metri, manca l’appuntamento con il gol facendosi parare il tiro. Una gara stregata, forse condizionata dai due rigori mancati dai biancoscudati che nella ripresa provano a spingersi in avanti ma senza costrutto. Scarsa la circolazione della palla e poche idee per pensare di preoccupare i padroni di casa che in 9 uomini dopo l’espulsione di Prestigiacomo e Calabrese si chiudono abilmente nella propria metà campo.

Per la Nissa espulso Italiano nella ripresa. I biancoscudati dopo la lunga striscia di risultati positivi, si fermano dunque a Castelbuono facendosi superare in classifica dagli stessi madoniti . Adesso la situazione si fa parecchio delicata bisogna trovare, in poco tempo, le motivazioni giuste soprattutto nella testa dei giocatori forse parzialmente appagati. Bisogna fare quadrato e prendersi le proprie responsabilità nessuno escluso. È in gioco la dignità e l’onore di un intero ambiente. Quale migliore occasione per riscattarsi domenica, nel derby storico con il Licata. I tifosi si aspettano una prova di carattere. A seguire le interviste ai due allenatori Alessio Sferrazza (Nissa) e Salvatore Ricca (Castelbuono).

Commenta su Facebook