La Nissa domenica regolarmente in campo per disputare i play out. Non si esclude un gesto eclatante rivolto alla Lnd

2657

(di Vincenzo Di Maria) A distanza di due giorni dal verdetto del Giudice sportivo, che di fatto condanna “ingiustamente” la Nissa a disputare i play out. A tenere banco l’incontro d’urgenza tenutosi a Caltanissetta, in un noto albergo cittadino, tra le società coinvolte nella lotta play out la Nissa, il Campofranco, la Pro Favara e il Mussomeli. A fine serata, dopo un lungo confronto , e’ giunta la notizia che le squadre giocheranno regolarmente la gara di domenica, che di fatto potrebbe segnare una intera stagione. Di contro sembrerebbe previsto già concordato tra le quattro squadre , una azione eclatante indirizzata alla lega, rea di avere commesso una serie di inefficienze durante tutto l’arco della stagione sportiva.Quindi i biancoscudati,fortemente delusi ma allo stesso tempo rispettosi della scelta finale del Giudice sportivo, si presenteranno domenica al Palmintelli per disputare la gara contro il Campofranco. Da indiscrezioni sembrerebbe che a scendere in campo sarà una rosa formata in gran parte da juniores con alcuni seniores che, visto l’importanza della posta in palio ritorneranno in città dopo averla lasciata a salvezza ottenuta circa un mese fa. Una situazione paradossale ma che a questo punto della stagione bisogna a malincuore assecondare.

La Nissa ha dalla sua il fattore casalingo e la possibilità di giocare per due risultati su tre. Solo la sconfitta potrebbe condannare la squadra di Sferrazza alla retrocessione in Promozione. Si prevede una buona presenza di pubblico e una massiccia rappresentanza di tifosi licatesi a sostegno dei colori biancoscudati visto il gemellaggio tra le due tifoserie. Fischio d’inizio fissato per le 16.30.

Soltanto dopo che saranno disputati i play out la dirigenza biancoscudata tornerà a riunirsi per definire il percorso societario dopo le dimissioni del presidente Ferrante.

 

 

Commenta su Facebook