La Nissa chiederà il ripescaggio in Eccellenza. Domenica al Tomaselli i bianscoscudati sfidano l’Empedoclina

974

Turno casalingo per la Nissa impegnata domenica 1 marzo alle 15 allo stadio Tomaselli contro l’Empedoclina. I biancoscudati vengono da una striscia positiva di risultati l’ultimo dei quali ottenuto con un pareggio esterno per 2 a 2 contro la quotata Albatros Lercara, squadra indicata tra le favorite per il campionato di Promozione.

La società biancoscudata ha puntualmente rinforzato la squadra negli ultimi mesi con diversi innesti di giocatori e l’ingaggio dell’allenatore Angelo Bognanni. E i risultati stanno arrivando in termini di gioco e reti. Una condizione che ha portato il direttore generale della Nissa, Arialdo Giammusso, a comunicare ufficialmente che la Nissa chiederà il ripescaggio in Eccellenza per la prossima stagione.

“Mancano 7 partite alla fine del campionato. Saranno 7 iniezioni di entusiasmo per la grande Nissa che abbiamo in mente per il prossimo campionato. Richiederemo il ripescaggio in Eccellenza perché questa città merita di più – spiega Giammusso -. Al pubblico nisseno chiedo di incoraggiarci venendo allo stadio la domenica, perché il biglietto è il primo mattoncino per costruire una squadra vincente”.

Il calcio d’inizio è alle 15 e il biglietto d’ingresso 5 euro per gli adulti e accesso gratuito a donne e bambini. La Nissa con 30 punti in classifica ha ormai raggiunto la salvezza e punta a ritornare nelle parti alte. Venerdì si è tenuto l’ultimo allenamento di rifinitura in cui mister Bognani ha constatato di avere tutti a disposizione: nessun infortunato e nessuno squalificato.

Commenta su Facebook