La nave spia russa di fronte al Canale di Sicilia. L’unità d’intelligence fotografata dai satelliti

Una unità classe “Vishnya” è stata fotografata a nord della Tunisia, nel Canale di Sicilia, mentre faceva rifornimento di combustibile dalla petroliera “Vyazma”.

Come riporta Repubblica, citando il sito CovertShores, l’immagine pubblicata è quella che raffigura due navi affiancate per il trasferimento del carburante. Sebbene non ci sia la conferma, la nave in questione dovrebbe essere la “Vasily Tatishchev”, per la NATO nome in codice “Meridian”.

La Meridian è entrata nel Mediterraneo il 20 gennaio scorso, data in cui ha iniziato la sua attività di sorveglianza. La Meridian è lunga 95 metri, con un dislocamento di circa 3.500 tonnellate, ed è stata varata ai tempi dell’URSS, ma è in continuo restyling.

A bordo vi sono 146 persone, la maggior parte delle quali sono specialisti dei servizi segreti ed hanno l’incarico di captare e analizzare le trasmissioni dei radar e dei sistemi radio avversari, per decifrare le frequenze e la capacità. Informazioni essenziali quando la guerra è anche sul piano elettronico. Infatti, le antenne sono chiuse in grandi bolle, che spiccano sul profilo dell’unità. La “Vasiliy Tatishchev” è armata con due cannoncini a canne rotanti e due lanciatori per missili contraerei.

Commenta su Facebook