La morte di Leonardo, il cordoglio del sindaco di Marianopoli: “Ragazzo solare, la comunità è sconvolta”

Il pubblico ministero di turno ha deciso il sequestro della salma di Leonardo Lombardo, il 16enne deceduto a Marianopoli alle prime ore del mattino in un incidente stradale a bordo di uno scooter coinvolto in uno scontro con un’altra moto. Gli accertamenti medico legali e le indagini avviate dai Carabinieri serviranno a ricostruire l’esatta dinamica del sinistro e la causa della morte.

La comunità del piccolo Comune del Vallone è letteralmente sconvolta dalla notizia. Il sindaco Salvatore Noto stanotte è stato al fianco dei familiari. “Era un ragazzo socievole e solare, scherzava con tutti, un giovane educato che aveva l’hobby del calcio e infatti i giocava nella squadra locale” racconta il primo cittadino di Marianopoli.

“Non penso ci siano parole per alleviare il dolore della famiglia. L’unica cosa che si può dire è che speriamo che i giovani possano comprendere tante cose da questo episodio e con il tempo la famiglia possa elaborare e alleviare il dolore”.

Nella giornata dei funerali che sarà decisa in seguito alla restituzione della salma, l’amministrazione comunale dichiarerà il lutto cittadino. “In segno di rispetto per il giovane e la sua famiglia e anche per i giovani del paese che sono molto scossi da quanto successo stanotte”.

Il dolore corre sul filo Marianopoli Caltanissetta. Nel capoluogo Leonardo Lombardo frequentava la classe terza dell’istituto Mottura. Gli insegnanti hanno appreso con sgomento la notizia mentre si trovavano a scuola per l’ultimo giorno di lezioni.

Commenta su Facebook