La Giunta Gambino approva il bilancio di previsione 2021: 18 milioni per servizi sociali e istruzione, stanziamenti per aiuti post-Covid

Sostegno a imprese e famiglie, misure per la ripartenza post Covid-19, nuove infrastrutture, ambiente, decoro urbano . Sono alcune delle misure contenute nel Bilancio di previsione 2021-23 approvato dalla Giunta Comunale di Caltanissetta.

Il provvedimento stanzia oltre 18 milioni di euro per il sociale e l’istruzione; assicurando tutti i servizi sociali alla persona, i servizi a domanda individuale (mensa, asili nido) saranno ovviamente mantenuti. Verranno destinati circa 2 milioni di euro alla viabilità, manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, incrementando di 100.000 euro lo stanziamento dell’anno precedente. Un plafond di risorse che consentirà di proseguire con le attività di completamento delle infrastrutture esistenti e di avvio di nuovi investimenti, maggiori somme saranno destinate al verde pubblico.

Ampio spazio è dedicato alle misure per la ripartenza post Covid-19. Ad oggi ammontano a oltre 2 milioni di euro le risorse stanziate per far fronte all’emergenza sotto forma di contributi per i cittadini in difficoltà e riduzione di tributi per le attività commerciali chiuse. Previsto uno stanziamento di oltre 1 milione euro anche per il 2021, garantendo così alcuni importanti interventi a supporto di chi è più in difficoltà.

“Il lavoro svolto in questi mesi è stato impegnativo – rileva l’assessore al Bilancio Luciana Camizzi, gli uffici hanno lavorato nell’incertezza. Coniugare le necessità e le aspettative dei nostri concittadini con la situazione finanziaria dell’Ente non è stato semplice. Viviamo un equilibrio tra entrate e spese che richiede un’attenzione massima ed una programmazione dettagliata.

“Tutti gli assessorati hanno lavorato con spirito di solidarietà e aiuto reciproco. Questo nostro bilancio di previsione ci consente di mettere a punto una concreta programmazione del futuro”, spiega il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino, confidando “in una vita comunitaria che riesca a superare al più presto la contingenza pandemica. Continuiamo a investire in sostenibilità ambientale, vitalità culturale e nella trasformazione urbana della città, dando un volto nuovo al nostro centro storico. Il 2020 è stato un anno complesso: per noi è stato prioritario rispondere alle esigenze dei nisseni . Ora ci predisponiamo per essere pronti alla ripresa della nostra città”.

Commenta su Facebook