La Giunta approva il rendiconto 2019: con l’avanzo ci sono più risorse per strade e verde urbano

239

La giunta comunale comunale di Caltanissetta ha esitato nei giorni scorsi lo schema di Rendiconto di Gestione 2019, da sottoporre adesso all’approvazione del Consiglio Comunale.

“L’amministrazione comunale dopo l’approvazione del rendiconto intende destinare parte della quota di avanzo a sostegno delle spese per gli investimenti, ponendo la maggiore attenzione sulla riqualificazione delle strade urbane e del verde cittadino e al miglioramento del patrimonio immobiliare comunale”, anticipa l’assessore Luciana Camizzi con delega alle finanze.

Questi sono solo alcuni degli interventi che verranno finanziati con l’applicazione dell’avanzo messo a disposizione una volta approvato il rendiconto di gestione e le variazioni in Consiglio comunale. Per l’anno in corso sarà possibile utilizzare circa 350 mila euro in aggiunta alle somme già impegnate e destinate a tali azioni. Ad approvazione avvenuta, si attiveranno tutte le procedure aventi lo scopo di impegnare immediatamente le somme. “Tale procedura – spiega ancora Camizzi – costituisce un primo passo che porterà a regime il costante e più efficiente utilizzo dell’avanzo di amministrazione nei prossimi anni”.

L’amministrazione sottolinea “che gli uffici finanziari ed i dirigenti tutti, stanno provvedendo alla verifica delle minori entrate e minori spese sostenute in questo periodo emergenziale, così da potere avere quanto prima contezza delle ulteriori ed eventuali risorse disponibili”.

“Da ultimo si ricorda che fatta salva la possibilità di eventuali deroghe da parte della normativa statale, l’Ente non ha la facoltà di abrogare imposte e tasse previste dal nostro ordinamento. L’unica possibilità, posta immediatamente in essere dal Comune è stata quella di prorogare i termini di pagamento di TARI e ICP e di sospendere la TOSAP. Infine, è ferma intenzione di questa amministrazione, mantenere l’impegno assunto con i cittadini nisseni di non aumentare la TARI e, dopo la verifica degli equilibri di bilancio, applicare ogni possibile misura di riduzione e rimodulazione dei piani tariffari vigenti, per intervenire a sostegno del tessuto produttivo della nostra Città e dell’intera cittadinanza, che sappiamo in forte difficoltà per il fermo delle attività dovuto all’emergenza sanitaria in atto”.

 

Commenta su Facebook