La “Festa dell’Albero 2018” al Centro di Educazione Ambientale della Riserva dell’Imera

189

Per ben quattro settimane, dal 17 novembre al 15 dicembre, la rete organizzativa della “Festa dell’Albero 2018” propone, a Caltanissetta, un percorso di conoscenza e cura del territorio durante il quale saranno piantumati seicento nuovi alberi e arbusti. Alla “Festa
dell’Albero 2018” partecipano bambini, ragazzi, adulti, italiani e stranieri. «La cittadinanza, ribadiscono le associazioni promotrici dell’iniziativa – Italia Nostra, Legambiente, Wwf Sicilia, Lipu – non è un atto burocratico, ma è sentirsi parte, prendersi cura di un territorio e di una comunità. In questo nostro Paese fragile le vere paure da combattere si chiamano frane, alluvioni, terremoti, inquinamenti, esaurimento delle risorse. Tutti temi che chiamano in causa
l’incapacità di adottare politiche concrete per contrastare i cambiamenti climatici e ripensare un nuovo modello di sviluppo. Per tutelare il nostro territorio dobbiamo piantare, seminare, non togliere; dobbiamo costruire alleanze e non muri e recinti, con il contributo di tutti». Gli alberi saranno piantati in luoghi significativi per marginalità e bassa integrazione tra i cittadini, ma anche luoghi legati al dissesto idrogeologico, al forsennato consumo di suolo, alla carenza di aree verdi, “facendo comunità” intorno a principi e valori che riguardano tutti. La novità di quest’anno è che chiunque può, tramite sottoscrizione di un contratto, adottare un albero.

Come da programma, martedì 27 novembre, gli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale “M. L. King” (classi IA e IIIB) e dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Sebastiano Mottura” (classi IH e IG) di Caltanissetta, accompagnati dai loro insegnanti, si sono recati,
con un pullman messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale, a Sabucina, presso il Centro di Educazione Ambientale della Riserva naturale orientata “Monte Capodarso e Valle dell’imera Meridionale”. La Riserva naturale orientata è affidata a Italia Nostra – onlus dal 1999. La visita guidata al Centro di Educazione Ambientale di Sabucina e l’intensa esperienza della piantumazione di specie arboree autoctone sono state condotte dal direttore della Riserva dell’Imera Carmelo Bartolotta, dal presidente di Italia Nostra Sicilia Leandro Janni, dal
dirigente di Legambiente Ivo Cigna e dal naturalista della Lipu Amedeo Falci. Dopo un’interessante e articolata lezione sul peculiare territorio del centro Sicilia attraversato dal fiume Imera-Salso, ricco di risorse storico-geografiche, geomorfologiche, archeologiche, di
antropizzazione rurale, di ambiente botanico-faunistico, di zone ricreativo-culturali, gli alunni hanno vissuto un’emozionante esperienza di conoscenza e cura del proprio territorio, piantando piccoli alberi, arbusti e ghiande di quercia. In tarda mattinata il gruppo ha concluso la visita guidata presso l’area delle maccalube di Terrapelata, particolare fenomeno di vulcanesimo sedimentario che si manifesta a sud-est di Caltanissetta, nei pressi del villaggio Santa Barbara.

Cogliamo l’occasione, infine, per ricordare che sabato 30 novembre, dalle 16:00 alle 20:00, a Piazza Mercato Grazia, a Caltanissetta, la rete organizzativa della “Festa dell’Albero 2018” sarà presente con banchetti informativi finalizzati all’adozione di alberi e arbusti –da parte dei cittadini – e alla sensibilizzazione verso le problematiche ambientali.

Commenta su Facebook