La federazione nazionale basket in carrozzina a Caltanissetta

848

Nei giorni scorsi , presso i locali del Centro Spina Bifida del P.O. S. Elia di Caltanissetta, si è svolto un incontro tra le famiglie dell’ASISBI (Associazione Siciliana Spina Bifida e Idrocefalo) e il presidente della Federazione Italiana Basket in Carrozzina. Erano inoltre presenti all’incontro: l’equipe del Centro Spina Bifida al completo, due fisiatri e una psicologa dell’ospedale Cannizzaro di Catania e l’assessore allo Sport del Comune di Caltanissetta, Carlo Campione. Durante l’incontro è stata ribadita l’importanza dell’attività sportiva, qualsiasi essa sia, per il miglioramento dello stato di benessere delle persone con disabilità, nonchè per la loro vita sociale e di relazione e, ancor di più, per il raggiungimento della loro autonomia personale, in questo non diversi dai cosiddetti “normodotati”. Interessanti le testimonianze di alcuni atleti disabili del nisseno che da anni svolgono regolarmente attività sportiva a livello agonistico.

L’Assessore Campione, a nome dell’intera Amministrazione Comunale, ha espresso gratitudine alla Federazione Basket in Carrozzina per la lodevole attività svolta e, più specificamente, per l’attenzione prestata alla nostra città. Sì è detto altresì interessato a una collaborazione, e ha lanciato la proposta di una giornata di Open Day degli sport paralimpici da effettuarsi a Caltanissetta nei prossimi mesi, a cura proprio dell’assessorato comunale allo sport. Ultimo, ma non da ultimo, ha espresso un sentito ringraziamento a tutti gli operatori del Centro, che svolgono con dedizione e impegno un preziosissimo lavoro per i più di cento pazienti Spina Bifida dell’intero territorio siciliano.

foto archivio

Commenta su Facebook