La dottoressa ricoverata al Sant’Elia verso la guarigione. I casi di contagio in provincia sono 14

3082

Nove pazienti ricoverati nel reparto di Malattie infettive, tre in Terapia intensiva respiratoria di cui solo due sono casi Covid-19 confermati e uno in attesa dell’esito del tampone; cinque in isolamento domiciliare. Sono questi in sintesi i numeri forniti dall’azienda sanitaria di Caltanissetta nel bollettino serale. La buona notizia è che la dottoressa di Sciacca ricoverata all’ospedale Sant’Elia sta bene e a breve sarà sottoposta a tampone per verificarne la completa guarigione.

In atto nel reparto di Malattie infettive sono presenti nove pazienti positivi al coronavirus. Cinque pazienti sono di Caltanissetta, due di San Cataldo e due della provincia di Agrigento, di cui uno del capoluogo (e non di Aragona come erroneamente riportato in un primo momento, ndr) e uno di Sciacca. Mentre tra i cinque casi di Covid in isolamento domiciliare vi sono due cittadini di Caltanissetta e uno di San Cataldo.

Presso la terapia Intensiva dedicata Covid sono presenti tre pazienti. Il primo di Licata, il secondo di San Cataldo ed il terzo della provincia di Agrigento (ma di quest’ultimo si aspetta ancora l’esito del tampone). I pazienti Covid-19 che vengono seguiti dai medici nisseni sono quindi al momento 16 di cui 13 rappresentano casi di contagio avvenuti nella provincia di Caltanissetta a cui si aggiunge un cittadino di Niscemi ricoverato a Caltagirone.

“Si conferma che l’incremento dei casi è verosimilmente dovuta a comportamenti non conformi alle direttive ministeriali e circoscritta a situazioni in atto tracciate dagli uffici preposti dell’ASP e contenute con gli obblighi di quarantena – fa sapere la direzione generale dell’azienda sanitaria -. Pertanto si raccomanda ancora una volta l’obbligo di permanenza domiciliare, unico strumento consistente per il contenimento della diffusione virale”.

Il Direttore Generale, Alessandro Caltagirone manifesta cauto ottimismo dopo essere stato informato dal direttore di Malattie Infettive, Giovanni Mazzola, del miglioramento delle condizioni di salute della dottoressa di Sciacca ricoverata al Sant’Elia per Covid-19 alla quale già domani verrà effettuato il primo tampone utile alla valutazione pre-dimissione ed un eventuale secondo tampone dopo 24/48 ore.

Commenta su Facebook