Contro la corruzione l’obbligo della circolazione delle informazioni tra Procure

810

La circolazione di informazioni tra le procure del distretto giudiziario e tra esse e la corte dei conti, di informazioni anche in fase istruttoria, inerenti i reati di corruzione. E’ questo in sintesi l’aspetto più importante del protocollo d’intesa siglato oggi negli uffici della procura generale di Caltanissetta tra il procuratore regionale presso la sezione giurisdizionale della Corte dei Conti della Regione Sicilia, Gianluca Albo, il Procuratore Generale Sergio Lari ed i Procuratori di Caltanissetta, Amedeo Bertone, di Enna Massimo Palmeri e di Gela, Fernando Asaro.

Oggetto del protocollo è l’obbligo reciproco di scambio di atti ed informazioni, anche durante le fasi delle rispettive attività istruttorie, in materia di condotte illecite in pregiudizio della pubblica amministrazione in un’ottica di contrasto ai fenomeni di corruzione in senso lato. Presente alla firma del protocollo anche il colonnello Luigi Macchia, comandante provinciale della Guardia di Finanza di Caltanissetta.

Commenta su Facebook