La conferenza si infiamma. Campisi presenta la Frazzica. "Saremo supporto dei giovani"

563

Frazzica Firma contratto“La dottoressa Frazzica non è un’esperta ma un componente del mio staff”. Così il sindaco Michele Campisi ha aperto la conferenza stampa a Palazzo del Carmine con cui ha presentato la dottoressa Giuseppina Frazzica, ex dirigente generale del Cefpas, oggi in Municipio per dar man forte alla progettazione.

Campisi ha parlato per circa un’ora replicando alle accuse mosse dall’opposizione circa la nomina effettuata e il malumore serpeggiante tra i dipendenti comunali part time a 26 ore cui era sto promesso l’aumento dell’orario di lavoro. Non a caso Palazzo del Carmine ha diffuso una nota in giornata dove annuncia che dal 1° di novembre i dipendenti part time avranno auentate le ore di lavoro da 26 a 28 e che tale provvedimento, inserito in bilancio di previsione 2012, è immediatamente esecutiva (da novembre appunto) per volere della giunta e del sindaco Campisi, visto che il bilancio in ogni caso per legge dovrà essere approvato dal consiglio entro fine ottobre.

Tornando invece alla conferenza stampa Campisi è tornato ancora una volta, quando è sotto attacco delle polemiche, sfodera gli sprechi, o presunti tali, della precedente giunta Messana, all’insegna del “tu sei peggio di me”, o del “io non sono peggiore di te”, il Sindaco effettivamente ha tirato fuori una spesa curiosa. “L’assessore Firrone ha trovato nei locali dei Servizi Sociali, due scatoloni contenenti centinaia di sciarpe di lana firmate Renato Balestra, con il logo del comune, che sarebbero costate migliaia di euro. Non credo che con queste si aiutavano i bisognosi”. Questo il primo affondo. Poi il confronto con le spese della precedente giunta per gli esperti. Messana, è il messaggio di Campisi, spendeva 200 mila euro l’anno, mentre la giunta di centrodestra “soltanto” 105 mila euro nel 2011 e 69 mila euro nel 2012. Insomma a giudicare dalle denunce del Primo Cittadino adesso si sta risparmiando. Campisi non è entrato nel merito delle accuse rivoltegli dal capogruppo del PD, Angelo Scalia durante la trasmissione Toni Accesi su Radio CL1, ovvero di aver effettuato un’assunzione illegittima, poiché il contratto della Frazzica sarebbe, secondo Scalia, un contratto di lavoro a valere sul fondo del personale, mentre il sindaco può solo nominare esperti nel suo staff. Ma in merito Campisi ha annunciato che le risposte saranno date a tempo debito e nelle sedi opportune. Ma, sempre rispondendo “alla storiella” raccontata da Scalia circa una fantomatica Beuty Farm che a Caltanissetta avrebbe visto come soci il sindaco e la Frazzica, è stato spiegato che questa attività imprenditoriale non solo non esiste ma non è neanche partita. Nel 2004 è stato ed è rimasto soltanto un progetto.

Il resto della conferenza stampa è stato sostanzialmente il budget dell’azione di governo della città della giunta Campisi che ha sciorinato le cose fatte e i problemi risolti.

Finalmente, dopo circa un’ora si è parlato del lavoro che dovrà fare la dottoressa Frazzica al Comune.

“Ho nominato la dottoressa Frazzica perchè dobbiamo rilanciare progetti per Caltanissetta ed è un effetto di comunicazione importante. Molti studenti nisseni e lavoratori si trovano all’estero e la dottoressa Frazzica è grande conoscitrice del mondo estero e dall’altra parte la salute dei cittadini. Abbiamo scoperto alcune malattie che si verificano nel nisseno e con lei attueremo una prevenzione. Intendiamo fare del comune un partner per i giovani che vogliono fare impresa o avvicinarsi al lavoro. Parliamo di una professionista specializzata all’ Harvard University e soggetto di grande spessore, di ausilio a diversi governi internazionali. Caltanissetta ha centrato un obiettivo importante, ovvero qualificare verso l’alto le attività formative dei dipendenti comunali”.

Infine parola alla diretta interessata, la dottoressa Frazzica.

“Il mio lavoro – ha detto – sarà sviluppare progetti sia di comunicazione che per recuperar fondi nazionali, regionali ed europei per tradurli in attività produttive, cercando di collegare il Comune con le istituzioni nazionali e internazionali per portare a Caltanissetta non solo collegamenti ma risorse, borse di studio e lavoro. Il mio programma è abbastanza vasto e cercherò di rendermi utile ai servizi del comune. E’ un progetto ambizioso e complesso e punterà ai giovani, per discutere e orientare con loro un’attività formativa importante sulla progettazione in modo che i giovani siano “empowered” nell’ intraprendere attività nuove. L’ufficio che occuperò sarà di supporto ad attività e iniziative imprenditoriali, dalla realizzazione del progetto alla fase operativa. Un progetto utile alla città che dia occupazione e nuovo impulso in un momento di crisi”.

 

 

 

Commenta su Facebook