La Chiesa del Collegio avrà l’ascensore. Il Lions Club impegnato a contribuire con lo spettacolo “Ma… quale musical”.

255

Quando si fa beneficenza, quasi mai si conosce l’utilizzo delle somme. A demolire  questo fumetto, ci ha sempre pensato, e lo farà ancora, il Lions Club di Caltanissetta con lo spettacolo in allestimento  “Ma…quale Musical” – scritto e diretto da Marcella Ginevra – che andrà in scena sabato 30 maggio alle 20,30 al Teatro Margherita.
Lions Club 2015 Ma quale Musical - CopiaChiunque acquisterà il biglietto, peraltro dal costo molto contenuto di 10 euro, potrà rendersi conto di come siano stati impiegati i proventi del botteghino. Le somme incassate, infatti, fatte salve le spese vive, saranno totalmente devolute alla Parrocchia di Sant’Agata al Collegio a titolo di contributo per la costruzione di un ascensore che consentirà ai disabili ed a tutti coloro che hanno difficoltà motorie, di partecipare alla vita della Parrocchia e di potere ammirare le numerose opere d’arte ivi contenute.
Lo spettacolo sarà una carrellata tra i musicals più famosi che ne hanno fatto la storia. Protagonisti dello spettacolo, nelle vesti di attori e cantanti, saranno, come sempre, gli stessi soci del Club che, non senza un pizzico di “coraggio”, calcheranno le scene del Margherita. In questo lavoro, assolutamente originale, si immaginano i soci del Club impegnati a  scegliere un musical da portare in scena e, in quest’ottica, ne passano in rassegna alcuni tra i più famosi. Conoscendo i vari professionisti che hanno Foto di repertorioabbracciato questa causa, è facile prevedere una serata di risate in quanto, sarà messa  in luce la personalità di ciascuno dei protagonisti  nelle varie situazioni che verranno a crearsi. “Al di là della bravura individuale dei soci – ci dice il prof. Salvatore Vizzini, presidente del Club – c’è il coraggio di mettersi in gioco, la possibilità di realizzare se stessi, di potersi esprimere e di crescere nelle attività che organizziamo”.
Intervista al presidente del Lions Club prof. Salvatore Vizzini

Mentre l’ideatrice e regista dell’originale pièce, Marcella Ginevra, ci dice che “la parte del divertimento è stata quella legata agli effetti musicali in cui, per la prima volta, col pretesto di scegliere un musical da rappresentare, cantiamo, balliamo e facciamo delle cose che non abbiamo mai fatto”.
Intervista alla regista Marcella Ginevra

Sarà dunque uno spettacolo nello spettacolo, che metterà a dura prova i protagonisti che, pur non avendo ambizioni carrieristiche, ci terranno a ben figurare  perchè non possono deludere un pubblico ormai abituato ad applaudirli.

Commenta su Facebook