La Carovana antimafia nel nisseno. Bucca (Arci Sicilia), "mafia, caporalato e militarizzazione facce di stessa medaglia".

795

carovana antimafiaLa Carovana Antimafie dell’Arci, Libera ed Avviso Pubblico, con Cgil, Cisl, Uil, ha fatto tappa giovedì, 4 aprile a Mazzarino, dove si è tenuta un’ iniziativa su immigrazione e caporalato. All’incontro con gli studenti ha partecipato anche il Procuratore aggiunto di Palermo Vittorio Teresi. Nella serata, in programma la tappa di Niscemi al presidio permanente No Muos. Nel pomeriggio, al centro sociale Totò Liardo, il dibattito sul ruolo delle donne nell’antimafia e nel pacifismo. Mentre la cena è frutto dei prodotti della terra provenienti dai terreni e dalle aziende agricole confiscate alla mafia e gestite da associazioni.

Anna BuccaAi nostri microfoni Anna Bucca, presidente di Arci Sicilia che spiega i temi delle teppe nissene della carovana partita da Tunisi. In particolare mafia e caporalato da una parte e militarizzazione dall’altra, sono due facce della stessa medaglia. Ecco perchè. ASCOLTA

Commenta su Facebook