Kalat Nissa 1ª serata. Corti di qualità e premi alle eccellenze nissene.

1612

DSC_3259Nella sempre magica cornice del Teatro Margherita, giovedì 2 luglio, taglio del nastro del 5° Kalat Nissa Film Festival, presentato dalla nota attrice Annalisa Insardà e da Laura Abbaleo. Tre giorni di grandi eventi con protagonista la città di Caltanissetta e le sue eccellenze.
Nella prima serata del Festival, organizzato dall’associazione cinematografica e culturale “Laboratorio dei Sogni”, con il patrocinio del comune di Caltanissetta, della Polizia di Stato-Questura di Caltanissetta e del Cefpas, sono stati proiettati i primi corti in nomination, di qualità elevatissima.
Tra i tanti ospiti: la Corale Polifonica Don Milani, nata Caltanissetta nel 1986 con lo scopo culturale di divulgare la musica vocale sacra, profana e popolare;  il soprano Laura Macrì che ha girato il mondo cantando al fianco di grandi artisti come Andrea Bocelli, Marcello Rota e John Miles; il dott. Luigi Scarnato, cardiologo e appassionato di musica che suona magistralmente il sax.
Sono state premiate alcune eccellenze del territorio: Giuseppe Migliore, Federica Salute e Federico Nasonte.
Giuseppe Migliore, cardiologo-emodinamista, è stato giudicato l’anno scorso negli Stati Uniti “il miglior radialista dell’anno” Giuseppe DSC_3298Migliore, primo radialista del mondo per il suo intervento su un caso di angioplastica coronarica eseguito da accesso radiale.
Federica Salute e Federico Nasonte sono due ballerini pluripremiati a livello europeo nella specialità di ballo latino-americano.
Presente in platea il regista russo Alexander Petrov, premio oscar nel 2000 per il miglior cortometraggio d’animazione. Diplomato all’Istituto statale di cinema e TV, Petrov inizia la carriera in Russia, ma è in Canada che trova il successo con l’adattamento a cartoni animati del romanzo di Ernest Hemingway “Il vecchio e il mare”, un cortometraggio di 20 minuti realizzato con una tecnica eccezionale. Ogni fotogramma è un dipinto a olio pastello su vetro, modificato a mano e poi fotografato in Imax, per un totale di 29.000 fotogrammi e oltre 2 anni di lavorazione: uno sforzo che gli vale l’Oscar e il Grand Prix al Festival Internazionale del Film Animato di Annecy.
PROGRAMMA KNFF 2015Venerdì, per la seconda giornata, il Kalat entra nel vivo con una ricca programmazione.
Alle 9.30, nella sede del Cefpas (padiglione 12-via Luigi Monaco), molto attesa la proiezione, in anteprima nazionale, del documentario “Ten Centimeters of life” della regista Anna Yanovskaya, vincitrice della scorsa edizione del festival. Sarà presente anche il regista Petrov.
Nel pomeriggio, dalle ore 16, nella Sala Consiliare del comune di Caltanissetta, si svolgeranno due interessanti workshop in collaborazione con l’ordine dei giornalisti. Il primo sarà condotto dai giornalisti Maria Concetta Mattei e Maurizio Amici; il secondo, da Susanna Piferi, autrice cinematografica.
A partire dalle ore 17, lungo Corso Umberto si terrà la sfilata delle Vespa storiche, a cura del Vespa Club di Caltanissetta presieduto dal Geom. DSC_3211Cav. Giuseppe Middione.
Dalle ore 18, al Teatro Margherita partirà la visione dei cortometraggi in concorso e alle 21 inizierà la seconda serata condotta sempre da Annalisa Insardà e Laura Abbaleo.
Durante il serale, Alexander Petrov, intervistato da Roberto Giacobbo (direttore artistico della kermesse) racconterà le emozioni del suo lavoro e di vincere un Oscar e riceverà un premio alla Carriera: una pipa artigianale, oggetto simbolo in tutto il mondo, realizzata da Salvatore Amorelli.
Nota della Redazione:
a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery seguente, per farne uso pubblico, ricordiamo di citare la fonte “Radio Cl1″                                                                              
Cliccare sulle foto per ingrandirle

Commenta su Facebook