JobAssist e disoccupati, un aiuto formativo per offrire alle aziende prestazioni mirate.

2379

Organizzato da Promimpresa di San Cataldo si è tenuto, sabato 28 novembre, presso la sala conferenze della Banca del Nisseno, un incontro tra addetti ai lavori, per parlare di JobAssist, un progetto europeo portato avanti da sei aziende partners di sei Paesi (Italia,Polonia, Bulgaria, Spagna, Germania e Islanda) allo scopo di individuare strumenti atti ad aiutare i disoccupati under 25 e over 45 a trovare lavoro nel rispetto delle esigenze del mercato.

Intervista al dr Alessandro Melillo – Promimpresa

Il prof. Giuseppe Di Forti, presidente Banca del Nisseno
Il prof. Giuseppe Di Forti, presidente Banca del Nisseno

Un aiuto che deriva da una migliore formazione e da una maggiore consapevolezza di se stessi e delle proprie capacità. In pratica, un disoccupato in cerca di lavoro, deve poter offrire il “proprio prodotto specifico” nel rispetto del principio che chi afferma di saper fare tutto, probabilmente non sa fare niente. O, almeno, non sa farlo così come servirebbe alla potenziale Azienda che deve assumere.

Presenti, oltre il presidente della Banca del Nisseno Giuseppe Di Forti, l’Assessore Massimo Bellomo in sostituzione del Sindaco Ruvolo ancora convalescente e i relatori  dr Alessandro Melillo Responsabile euro progettazione di Promimpresa, ing. Claudio Cortese Responsabile del Centro per l’impiego di Caltanissetta,  dr Domenico Falzone direttore dell’INPS di Caltanissetta,  dr Aldo Riggi direttore operativo di Promimpresa e moderatore dell’incontro. Presente anche l’on.le Gianluca Miccichè neo Assessore Regionale alla Famiglia, Lavoro e Politiche Sociali.

Intervista al prof. Giuseppe Di Forti presidente Banca del Nisseno

“Una volta era difficile laurearsi e la laurea era un investimento. Una volta arrivati alla laurea, c’erano le speranze e le positività. Oggi è

L'on.le Gianluca Miccichè
L’on.le Gianluca Miccichè

diventato semplicissimo laurearsi, anche a distanza, però è diventato impossibile entrare nel mondo del lavoro. Il disagio lo stiamo vivendo tutti, anche noi, perché  non c’è un’attività che non stia risentendo della crisi. Non ci può essere una banca che possa vivere bene in un territorio che sta male”.

Dopo il prof. Di Forti hanno preso la parola, ciascuno per quanto di propria competenza, tutti i relatori in scaletta sottolineando, sia pure in contesti diversi, lo stesso disagio non solo giovanile ma anche di coloro che il lavoro lo hanno perduto.

“Oggi abbiamo soltanto  uno strumento nuovo – ci dice l’on.le Gianluca Miccichè assessore Regionale Famiglia e Lavoro – che deve essere messo in campo e deve essere portato a regime. I giovani e i disoccupati  possono sicuramente sperare in migliori regole di trasparenza, saranno meglio assistiti dalle Istituzioni, escludendo il clientelismo e l’assistenzialismo che non producevano mentalità e cultura del lavoro”. È d’obbligo domandarsi: sino a che punto nuove regole potranno combattere la disoccupazione?

 Intervista all’on.le Gianluca Miccichè Assessore regionale alla Famiglia, Lavoro  e Politiche Sociali

 LE FOTO DELL’INCONTRO

Nota della Redazione:

a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery seguente, per farne uso pubblico, ricordiamo di citare la fonte “Radio Cl1″                                                                              

Cliccare sulle foto per ingrandirle e salvarle

 

Commenta su Facebook