Istruttore di spinning con il "mal d'Africa". Premio "fair play" 2012 a Girolamo Maria Nasonte.

694

Girolamo Maria Nasonte e Peppe Iacono - Coni PanathlonIl “Panathlon International” ha nelle sue finalità la diffusione della cultura dello sport ispirato all’etica, alla solidarietà, al fair play, ai diritti del ragazzo nello sport, alla legalità, alla lotta al doping, alla droga, al razzismo. Quest’anno il Club di Caltanissetta ha deciso di dare risalto e significato alla propria “mission” decidendo di assegnare il Premio Fair Play 2012 ad un personaggio forse non molto conosciuto dalle platee sportive ma che con la sua attività quotidiana contribuisce ad affermare i veri valori dello sport ed a tradurre in pratica alcuni principi fondamentali quali solidarietà e partecipazione attiva per risolvere i problemi dei meno fortunati.

Nel corso di una piacevole conviviale, pertanto, è stato graditissimo ospite dei soci del Club nisseno Girolamo Maria Nasonte, valente sportivo e volontario in programmi di cooperazione internazionale in Africa. L’ospite è stato presentato dal presidente Giuseppe Iacono che ha pure indicato le prossime scadenze del Club e riassunto brevemente l’intensa attività svolta nel corso dell’anno 2012, contraddistinto dal rinnovo delle cariche a livello locale, nazionale ed internazionale. Girolamo Maria Nasonte ha quindi raccontato la sua vita di sportivo, è istruttore di spinning in una nota palestra cittadina e dinamico praticante di diverse discipline sportive, e più in particolare ha parlato della bellissima avventura vissuta nel 2002, quando in compagnia di alcuni amici (tra i quali il magistrato Rosario Lioniello, allora in forza alla Procura nissena), percorse in bicicletta i circa mille chilometri che separano Lourdes da Santiago di Compostela. Ha altresì raccontato della sua partecipazione da volontario alle attività della missione salesiana di Bemanevikj in Madagascar. La serata si è conclusa con al premiazione dell’ospite e con lo scambio di auguri vista la prossimità delle festività natalizie.

Commenta su Facebook