Ispezione al centro d'accoglienza di Pian del Lago. Lumia (Pd): "condizioni igienico-sanitarie deteriorate"

62

Pesanti critiche dal senatore Beppe Lumia dopo la visita ispettiva ai Centri di Pian del Lago (CARA e CIE): “Presenterò un Interrogazione – Esposto sulle condizioni di lavoro e di accoglienza dei Centri”, dice il senatore del PD.

La visita ispettiva effettuata nei giorni scorsi dal Senatore Lumia al centro d’accoglienza e al centro identificazione ed espulsione di Pian del Lago, “ha consentito di verificare il sensibile deterioramento delle condizioni igienico sanitarie all’interno dei Centri, l’aggravamento della qualità dei servizi di accoglienza offerti ai migranti e del trattamento economico e contrattuale degli operatori impiegati”, si legge in una nota del PD nisseno.

“Utilizzando in modo spregiudicato l’impianto del Capitolato predisposto dal Ministero, basato sul criterio del massimo ribasso in Gara, in questi anni le ditte affidatarie hanno scaricato sugli operatori il costo economico delle loro offerte, stravolgendo le normative contrattuali e l’applicazione delle regole sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, servendosi anche di un uso spregiudicato dei contratti di solidarietà. L’aumento dei carichi di lavoro, giustificato dal raggiungimento della massima capienza nella struttura, viene paradossalmente accompagnato dalla riduzione dell’orario di lavoro e delle retribuzioni e in alcuni casi, dalla modifica in peius del loro inquadramento”.

La Visita della delegazione Pd, guidata dal Senatore Lumia, componente della commissione parlamentare antimafia, “ha consentito di verificare un serio peggioramento della situazione nei Centri di Pian del Lago, caratterizzata dal mancato funzionamento del sistema di riscaldamento nel CIE, dalla sporcizia diffusa nei dormitori, dalla grave condizione di abbandono e degrado di molti servizi igienici, con il persistente ristagno nelle aree esterne dei liquami fuoriusciti dai bagni comuni. Nel corso della visita alcuni ospiti hanno anche lamentato l’estremo affollamento in cui sono costretti (riscontrato nel cosiddetto Padiglione Ludico del CDI), la scarsa qualità del cibo distribuito (preparato in un centro-cottura distante 45 minuti da Caltanissetta) e la scarsa qualità e quantità degli indumenti distribuiti”.

La delegazione Pd, accompagnata nella visita dagli operatori del Centro e da rappresentanti della Prefettura, ha inoltre potuto constatare “condizioni di oggettiva fatiscenza in cui si trovano ormai i containers, strutture che da più di dodici anni, ospitano ‘provvisoriamente’ gli ospiti del CDA”.

“Questa situazione di degrado contribuisce al moltiplicarsi di episodi di violenza a danno degli operatori e degli agenti di polizia, anche a causa delle attese a cui i migranti sono ancora costretti per il riconoscimento dello “ status di rifugiato” dalle lungaggini della commissione ministeriale territoriale, che soltanto da poco tempo si riunisce anche a Caltanissetta. Gli accampamenti indegni di un paese civile, abitati dai richiedenti asilo, presenti nell’area circostante il Centro, testimoniano di una situazione ormai non più tollerabile”.

Lumia, a seguito della Visita Ispettiva ha preannunciato la presentazione di un Interrogazione – Esposto al Ministero degli Interni, finalizzata ad impedire il protrarsi di una così grave condizione di degrado ed insicurezza ed a verificare l’esistenza di violazioni di norme contrattuali e di legge in una struttura governativa, anche a causa dell’impianto del Bando di Gara Ministeriale per l’affidamento dei servizi.

Commenta su Facebook