Ipnotizzata per strada consegna 300 euro a due truffatori

Denunciato dalla polizia un pregiudicato nisseno 60enne per concorso in truffa aggravata. L’uomo, con un altro complice, avrebbe suggestionato una 55enne facendosi consegnare 300 euro in contanti, venendo poi riconosciuto dalla vittima nell’album fotografico della Polizia, quale complice della truffa compiuta alcuni giorni addietro.

Transitando a piedi per Via Cavour, giunta all’altezza della Villa Cordova, la donna era stata avvicinata da un giovane che in uno stentato inglese le chiedeva informazioni. La donna, non riuscendo a comprendere, si allontanava venendo subito fermata dal complice che si offriva di tradurre la richiesta dello straniero. Si trattava, ancora una volta, della truffa del finto marinaio, che in procinto di imbarcarsi, doveva disfarsi di pietre preziose di grande valore ad un prezzo conveniente.

Vuoi per l’affare, vuoi anche per la capacità dei truffatori di ipnotizzare le vittime, sta di fatto che la donna è stata convinta a consegnare 300 euro ai due sconosciuti. La vittima ha riconosciuto il truffatore dall’album fotografico dei segnalati, mostratole dalla Polizia e dell’accaduto ricorda poco, soltanto che uno dei due l’avrebbe ipnotizzata, dopo aver carpito il suo sguardo.

Commenta su Facebook