Investito in pieno da un’auto. Cinquantenne lotta tra la vita e la morte

2341

IMG_6605.JPG

Un pauroso investimento sulla strada provinciale SP5, nei pressi del centro di accoglienza per migranti di pian del lago. Una Mercedes di grossa cilindrata ha investito in pieno un uomo di cinquant’anni, di nazionalità pakistana che stava attraversando la statale, intorno alle 18,15 di oggi pomeriggio.
Il 50enne pakistano era appena uscito da un accampamento spontaneo di migranti che sorge in prossimità del Centro di accoglienza. E’ sbucato all’improvviso e l’auto gli è piombata addosso falciandolo letteralmente.
Dopo l’impatto del paraurti con le gambe, è stato catapultato sopra il lunotto dove ha sbattuto violentemente il capo.
Rifugiato politico da circa un mese in Italia, cinque figli, per la forza d’urto è stato balzato indietro per circa dieci metri, finendo sulla banchina di cemento della statale.IMG_6602.JPG IMG_6604

Ha una frattura agli arti inferiori, ma soprattutto un grave trauma cranico con emorragia, che ha costretto i medici a intervenire. Lotta per sopravvivere in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale Sant’Elia.

Sul posto Polizia Municipale e 118. Sull’asfalto nessun segno di frenata. I migranti che vivono nell’accampamento, per guadagnarsi la sede stradale saltano da un muretto alto un metro, finendo direttamente sulla carreggiata della strada a scorrimento veloce. Accampamenti fuori controllo che sorgono intorno al centro di accoglienza, nonostante la celerità della commissione per il riconoscimento dello status di rifugiato che in un solo mese ha esitato oltre 200 domande, liberando altrettanti nuovi posti al CIE.

IMG_6601

 

Commenta su Facebook