Intitolazione di una via di Caltanissetta ad Almirante, l’Arci: “Diciamo no”

896

L’ARCI di Caltanissetta esprime la sua ferma opposizione alla proposta di dedicare una via di Caltanissetta ad Almirante, sostenitore del regime fascista del ventennio e delle leggi razziali del 1938. Siamo certi – si legge nella nota inviata da Giuseppe Montemagno dell’Arci – che il Consiglio Comunale farà prevalere i valori antifascisti e di libertà che sono il fondamento della Costituzione Italiana e non commetterà l’errore di dedicare una di quelle vie in cui hanno operato o si sono formati intellettuali illustri quali Leonardo Sciascia, Vitaliano Brancati, il poeta Mario Farinella o l’eroe partigiano Pompeo Colajanni, a chi professava e sosteneva idee antisemite e razziste. La storia della comunità nissena è ricca di episodi e personaggi che fanno parte della lunga tradizione antifascista come la ribellione del 1935 degli zolfatari che bloccarono i treni per impedire la partenza dei giovani arruolati dal governo fascista per la campagna coloniale in Abissinia o la partecipazione di diversi giovani alla lotta partigiana contro i nazisti. Si dedichino a questi figli della città di Caltanissetta vie e piazze, si promuovano momenti di confronto ed approfondimento sulla storia del nostro Paese affinchè la memoria non si sbiadisca con il passare degli anni e non si dimentichino le atrocità prodotte dal fascismo e dai suoi sostenitori. La storia non si riscrive.

Commenta su Facebook