Intercettazioni, Pagano (Area Popolare): "no a passi di lumaca, serve accelerare"

959

“Sulla regolamentazione delle intercettazioni senza alcuna rilevanza penale bisogna accelerare, non possiamo permetterci passi da lumaca. Renzi ha detto chiaramente che entro il 2015 ci sara’ la legge, e allora iniziamo a riflettere davvero sugli strumenti e sui contenuti”.
Cosi’, in una nota, il capogruppo di Area popolare in commissione Giustizia alla Camera, Alessandro Pagano. “Nel merito degli interventi da adottare – prosegue – in questi giorni autorevoli magistrati, come Carlo Nordio e Nicola Gratteri, hanno proposto interessanti e qualificati spunti che meritano una seria e approfondita riflessione. Lo stesso Gratteri ipotizza il nuovo reato di ‘pubblicazione arbitraria di intercettazioni’ ed e’ condivisibile l’idea di dare alle intercettazioni una funzione investigativa e non un valore probatorio. Ribadiamo infatti che in uno Stato di diritto, in un Paese civile non e’ accettabile la gogna mediatica per chi non c’entra nulla con le indagini a seguito della pubblicazione di conversazioni irrilevanti”.
“Un tritacarne che colpisce anche chi con senso di responsabilita’ fa semplicemente il proprio lavoro, come il sottosegretario Vicari – conclude Pagano – ‘colpevole’ solo di aver finalmente sbloccato dopo anni il programma di metanizzazione al Sud”.

Commenta su Facebook