Integrazione multietnica a Delia. Il sindaco conferisce cittadinanza a due donne

683

Cittadinanza Donne ExtracomunitarieIl sindaco di Delia, Calogero Messana ha conferito la cittadinanza italiana a Jdiri Naima, nata nel 1965 a Casablanca in Marocco, ed a Mehadaoi Saida, nata a Mahdia in Tunisia nel 1963. Entrambi sono residenti a Delia dal 1965. Ora sono a tutti gli effetti cittadini italiani.

La cerimonia è stata celebrata. dal primo cittadino, in fascia tricolore, all’insegna della sobrietà. Era presente il funzionario di stato civile Rosalba Termini.

Le due donne residenti in Italia da dieci anni, hanno prestato davanti al sindaco giuramento di fedeltà alla Repubblica, osservanza della Costituzione e delle leggi dello Stato. Il giuramento di fedeltà alla Repubblica, così come stabilito dalla legge, è fondamentale per rendere efficace il decreto di concessione della cittadinanza e va pronunciato entro sei mesi dalla sua notifica.

La legge italiana (art. 9 L. 91 del 5 febbraio 1992) consente infatti di acquisire la cittadinanza italiana anche agli stranieri che risiedono legalmente in Italia da almeno 10 anni.

<<Ancora una cittadinanza italiana conferita nel Comune di Delia a cittadini stranieri – ha detto il sindaco Messana. “Sono molto contento e commosso per queste due nuove cittadinanze. Delia si conferma così simbolo di accoglienza e di ospitalità, per tanti immigrati di nazionalità straniera, e luogo di solidarietà e integrazione per la capacità di unire persone provenienti da altri paesi con culture e abitudini diverse. A Naima e a Saida faccio I miei migliori auguri>>.

Da parte loro Jdiri Naima e Mehadaoi Saida, visibilmente commosse, hanno detto di essere felici e orgogliose di vivere a Delia e di sentirsi cittadine italiane.

Commenta su Facebook