Inseguimento tra i tetti a Niscemi. Arrestati tre "topi" d'appartamento

1983

ArrestatiInseguimento tra i tetti a Niscemi, dove la polizia ha arrestato tre soggetti per furto aggravato. Nelle ultime settimane sono stati intensificati i servizi di prevenzione nella mattinata di giovedì, giorno di mercato a Niscemi, al fine si scongiurare scippi ma anche furti nelle case lasciate vuote da coloro che abitualmente vanno al mercato settimanale. Giovedì mattina, gli agenti del commissariato di Niscemi, si sono accorti della presenza in via Toscana di alcune autovetture di pregiudicati, vedendo due soggetti introdursi in un’abitazione abbandonata e un terzo a fare da palo. Dopo pochi minuti, Salvatore Fidone, 45enne, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, associazione mafiosa e tentato omicidio, è stato bloccato prima che potesse allertare i complici col telefonino. Poco dopo gli agenti hanno fermato anche Emanuele Fidone, 52 anni, pluripregiudicato, mentre aveva indosso guanti in lattice. Il terzo complice Emanuele Ventura, gelese di19 anni , da tempo fuggito da una comunità per minori, è salito ai piani superiori munito di bottiglia di benzina per alimentare il gruppo elettrogeno di un flex con cui abbattere la porta di casa di una donna. Il giovane è fuggito a gambe levate tra i tetti delle case e solo al termine di uno spettacolare inseguimento è stato arrestato dai poliziotti del Commissariato di Niscemi.

Commenta su Facebook