“Innamorati di questa terra”. Due cittadini europei scelgono Caltanissetta per celebrare l’unione civile

758
??????????

Due cittadini europei hanno scelto Caltanissetta per celebrare la propria unione civile. E’ stato il sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo, a celebrare l’unione tra Sören Schlizio (37 anni, tedesco) specializzato nell’assistenza alle persone disabili e Anders Ørsager (49 anni, danese) cantante e insegnante di musica.

“Due anni fa abbiamo trascorso una bellissima vacanza in Sicilia, godendo della tranquillità e del ritmo lento della vita dell’isola. Durante il nostro viaggio volevamo provare qualcosa di autentico che ci mettesse in contatto con le persone del luogo e con la natura. Il centro Sicilia e la città di Caltanissetta per noi hanno rappresentato tutto questo”.

Nel loro viaggio in Sicilia i due turisti sono stati ospitati nell’agriturismo gestito da Silvia Sillitti, imprenditrice nissena che nell’azienda agricola di contrada Grotta D’Acqua ospita persone provenienti da tutto il mondo. “Siamo stati accolti nella sua azienda come vecchi amici che non si vedevano da tempo, un luogo dove ti senti a casa nonostante la lontananza dal tuo paese”, affermano. In seguito a quell’esperienza Sören Schlizio e Anders Ørsager hanno quindi deciso di riunire a Caltanissetta amici e familiari per festeggiare un giorno così speciale.

“Abbiamo accolto positivamente la volontà di questi due cittadini europei di celebrare l’unione civile nella nostra città, proprio perchè questa loro scelta è nata da un’esperienza positiva di accoglienza turistica che hanno vissuto qui da noi”, spiega il sindaco, Giovanni Ruvolo a margine della celebrazione.

Gli uffici dell’Anagrafe e stato civile del comune di Caltanissetta hanno gestito il disbrigo delle pratiche internazionali, consentendo ai due cittadini di paesi esteri di celebrare l’unione civile a Caltanissetta.

nella foto da sx: Rita Calona (dipendente comunale), Silvia Sillitti, Giovanni Ruvolo, Sören Schlizio, Anders Ørsager, Lina Nastasi (dipendente comunale)

Commenta su Facebook