Indebitate perchè povere. Famiglie nissene in media debitrici per diecimila euro con le banche

1136

Le famiglie italiane sono indebitate per un importo medio pari a 19.251 euro. Complessivamente, i “passivi” accumulati con le banche e gli istituti creditizi ammontano a 496,5 miliardi di euro. I dati sono riferiti al 2013.

debitoMa ci sono forti differenze territoriali nell’indebitamento delle famiglie che assume significati diversi tra nord e sud.

Maggiore indebitamento, infatti, si registra nelle regioni più ricche come la Lombardia in cui Milano è la città con le famiglie più indebitate con le banche per oltre 27 mila euro. All’ultimo posto assoluto c’è Enna con poco più di ottomila euro.

Sempre agli ultimi posti Caltanissetta, al 95°. Le famiglie nissene della provincia sono indebitate mediamente per diecimila euro, facendo segnare un incremento del 23% rispetto al 2007. Un indebitamento medio, dunque, inferiore più della metà delle città ricche, dove però il trend è in diminuzione.

Questo significa che dove i redditi sono più alti, l’indebitamento è maggiore, ma la propensione all’investimento diminuisce rispetto agli anni passati perchè le famiglie tendono a risparmiare per via della crisi. Non si fidano a spendere.

Al sud, in provincia di Caltanissetta, invece, l’indebitamento medio è basso perchè più povero è il tessuto economico e sociale, ma il trend è in aumento dal momento che i redditi da pensione o lavoro non riescono più, da soli, a coprire le spese da sostenere e la tassazione, costringendo le famiglie a ricorrere a prestiti, soprattutto in forma di cessioni del quinto, credito al consumo, ipoteche.

Commenta su Facebook