Indagini su servizio depurazione. Il Comune di Caltanissetta chiederà un’assemblea dei sindaci dell’Ato idrico CL6

474

In relazione alle notizie di stampa che nei giorni scorsi hanno dato contezza di un’indagine della Procura della Repubblica di Caltanissetta nei confronti di funzionari e dirigenti della Regione siciliana, Ato idrico CL6 e Caltaqua, inerente il servizio di depurazione, l’Amministrazione comunale di Caltanissetta, nel rispetto delle garanzie poste alla base del procedimento penale, chiederà la convocazione di un’assemblea dei sindaci dell’Ato idrico CL6 in liquidazione per fare il punto sulla situazione del servizio idrico integrato e in particolare sul servizio di depurazione.

Su tale aspetto l’Amministrazione comunale ha sempre mantenuto alta l’attenzione, sollecitando anche in recenti tavoli tenutisi con la società affidataria, gli investimenti previsti per il servizio di depurazione.

“In questi anni, il lavoro condotto dall’Amministrazione comunale insieme al tavolo tecnico sull’acqua pubblica, animato da cittadini e associazioni, ha fatto da pungolo per ottenere l’erogazione idrica h24 in centro storico, che stiamo monitorando per verificarne efficacia e applicazione – affermano il sindaco Giovanni Ruvolo e l’assessore all’Ambiente, Maria Grazia Riggi -. Continueremo inoltre a fare pressing sulla Regione siciliana al fine di sbloccare i finanziamenti per il completamento delle reti idrica e fognaria”.

Commenta su Facebook